Conosci la storia di Cinzia Fusi? uccisa dal compagno. Chi è Saverio Cervellati


Il brutale omicidio di Cinzia Fusi da parte del fidanzato Saverio Cervellati è uno dei crimini più noti del 2019. L’uomo viene condannato all’ergastolo per il crimine. Il 24 agosto 2019, il corpo di Cinzia Fusi viene scoperto in un garage di Copparo, in provincia di Ferrara. È in condizioni critiche a causa del cranio fracassato. Muore poco dopo in ospedale. Saverio Cervellati, suo fidanzato e datore di lavoro, la colpisce ripetutamente con un mattarello durante una discussione, provocandone la morte. Inizialmente condannato per omicidio volontario, viene poi condannato all’ergastolo.

Chi era Cinzia Fusi, la donna uccisa dal compagno il 24 agosto 2019

Il 24 agosto 2019 Cinzia Fusi, 34 anni, viene uccisa a bastonate dal compagno Saverio Cervellati in un ennesimo episodio di rabbia gelosa. Per tutta la durata del processo, l’uomo viene condannato all’ergastolo. Una donna di nome Cinzia Fusi viene uccisa il 24 agosto 2019 da Saverio Cervellati, un uomo con precedenti di violenza. La donna viveva a Cologna, in Emilia, e aveva 28 anni quando ha conosciuto Saverio Cervellati, che all’epoca aveva 46 anni. Lui era sposato, ma non era la cosa più importante. La coppia si innamora e Fusi chiede più volte a Cervellati di lasciare la moglie per poter vivere la loro storia d’amore. Alla fine lui accetta e i due vivono insieme.

I funerali di Cinzia Fusi
I funerali di Cinzia Fusi

Chi è Saverio Cervellati, compagno di Cinzia Fusi

Saverio Cervellati possiede un modesto negozio a Copparo quando incontra Cinzia Fusi. L’uomo è sposato da molti anni e ha due figli. Cinzia Fusi lavora nel suo piccolo negozio, “Spendi bene”, in via Primicello a Copparo. Il rapporto con la moglie è sempre stato sereno, ma l’amore per quella giovane ragazza che lavora con lui, per la quale perde la testa e mette fine al suo matrimonio, lo allontana.

La storia d’amore tra Cinzia Fusi e Saverio Cervellati tra litigi e gelosie

La storia d’amore tra Cinzia e Saverio dura sei anni, con molti alti e bassi. Subito dopo il periodo iniziale di beatitudine, la gelosia e la possessività dilagano nella loro relazione, soprattutto da parte di Saverio, che in seguito dirà di essere ossessionato dall’idea che la sua ragazza possa tradirlo. Secondo le sue parole, Cynthia “messaggiava con altri uomini, usciva”. In diverse occasioni l’avrebbe picchiata. Per questo motivo Cynthia decise di interrompere la relazione, ma non riuscì a farlo del tutto.

Cinzia Fusi
Cinzia Fusi

Saverio Cervellati uccide Cinzia Fusi a martellate: qual è il movente

La notte prima del suo omicidio, Cinzia dorme dall’ex marito. La mattina dopo si sveglia e lui le propone di andare al mare insieme. Lei accetta e lo raggiunge al negozio di Copparo. Una volta raggiunta l’officina con la sua auto, però, tra i due scoppia una lite, ancora una volta per motivi di gelosia. Pochi istant dopo il 52enne afferra un mattarello trovato poco distante e la colpisce violentemente, soprattutto alla testa, fino a ucciderla.

La Corte di assise condanna Saverio Cervellati all’ergastolo per omicidio

Saverio Cervellati viene riconosciuto colpevole in tutti e tre i gradi di giudizio: la sentenza arriva definitiva il 28 aprile 2022. Ergastolo. Si tratta di una delle prime sentenze definitive, probabilmente la prima in Emilia-Romagna, di condanna all’ergastolo dopo la modifica normativa del Codice Rosso, proprio nel 2019, con l’aggravante relativo alla relazione affettiva tra omicida e vittima e sufficiente a comminare il massimo della pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *