Curiosità su chi è Augusta Iannini la moglie di Bruno Vespa


Augusta Iannini ha avuto per anni una carriera impressionante al fianco di uno dei giornalisti italiani di maggior successo. Ecco come ha trascorso la sua vita.

Augusta Iannini è nata in Italia da una famiglia nobile. Com’era la sua vita prima di sposarsi e avere figli? Scoprite qui la verità su di lei, dalle origini alle scelte personali. La storia della sua vita racconta di una persona affascinante e influente nel campo del diritto…

Chi è Augusta Iannini?

Augusta Iannini è nata sotto il segno della Capra a L’Aquila, il 20 gennaio 1950, ha studiato al Liceo Classico e si è laureata alla Sapienza in Giurisprudenza. Ha iniziato la carriera di magistrato nel 1977, dopo aver superato l’esame di stato, con la nomina a magistrato di sorveglianza sulle carceri. Tra il 1980 e il 1983 è stata giudice istruttore del Tribunale di Roma. Per 10 anni, fino al 2001, è stata giudice per le indagini preliminari e ha presieduto numerosi processi per frodi bancarie e reati contro la pubblica amministrazione. Successivamente ha lavorato per il Ministero della Giustizia con incarichi di responsabilità.

Il matrimonio di Bruno Vespa e Augusta Iannini

Augusta Iannini si è sposata nel 1975 con il giornalista e conduttore Bruno Vespa, dal quale ha avuto due figli, Federico e Alessandro. La professione di Bruno Vespa lo ha portato a sposare Augusta Iannini e insieme hanno due figli, Federico e Alessandro Vespa. Quando Bruno Vespa conobbe Augusta Iannini, ne rimase incuriosito e poté così svolgere la sua professione di giornalista radiofonico. A differenza della madre, Alessandro Vespa, che studiò legge come professione, il padre studiò giornalismo radiofonico. Nonostante la fama nei rispettivi campi, Augusta Iannini e il suo consorte conducono una vita riservata. Vivono a Roma e hanno una casa molto chiacchierata a Piazza di Spagna (che, oltre a essere difficile da vedere, pochi hanno la possibilità di fare).

Curiosità su Augusta Iannini

Il profilo Instagram del magistrato Iannini è blindato, mentre gli aggiornamenti di Facebook sembrano fermarsi al 2018. Nel 2012 è stata nominata vicepresidente dell’Autorità Garante e ha al suo attivo numerose pubblicazioni. Per il suo lavoro ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui il Premio Bellisario per la Giustizia (2009) e il Premio Minerva alla carriera (2012). Secondo Diva e Donna, ama il cinema, la montagna e le lunghe passeggiate. Il patrimonio netto di Augusta Iannini è disponibile. Nel 2014, Giornalettismo ha riportato che ha ricevuto uno stipendio di 173.990 euro come vicepresidente del Garante della privacy.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *