Evan, ucciso di botte a 2 anni: chiesto l’ergastolo per la madre e il compagno

26

Ergastolo per Letizia Spatola e Salvatore Blanco. È questa la richiesta avanza dai pm nell’ambito del processo per la morte del bambino morto a Modica nell’agosto 2020: secondo l’accusa sarebbe stato ucciso di botte dalla madre e dal compagno di lei.

I pubblici ministeri Sabrina Gambino e Carlo Enea Parodi chiedono l’ergastolo per Letizia Spatola e Salvatore Blanco, che ritengono abbiano ucciso Evan Lo Piccolo il 17 agosto 2020 a Modica, in Sicilia. Evan è stato ricoverato in condizioni critiche ed è morto poco dopo che il figlio di 21 mesi è stato portato lì. Secondo i pubblici ministeri, Lo Piccolo è stato picchiato a morte dalla coppia.

Nel chiedere che Letizia Spatola, 38 anni, e il suo amante Salvatore Blanco, 32 anni, venissero condannati all’ergastolo con isolamento diurno per un anno e alla perdita della patria potestà, i magistrati di Siracusa hanno impiegato sei ore per raggiungere un verdetto. Secondo i magistrati, l’idea che la madre di Evan, che ha sempre sostenuto di essere impotente di fronte all’aggressività di Blanco, fosse sottomessa a lui, non avrebbe alcuna consistenza: non ci sarebbe mai stato alcun legame di sottomissione tra loro.

La madre, che è ancora agli arresti domiciliari ed è già stata indagata per maltrattamenti, avrebbe nascosto tutto per evitare che i servizi sociali intervenissero per paura del pianto del bambino, mentre Blanco, che è in carcere, avrebbe agito perché non riusciva a sopportarlo. I pubblici ministeri hanno chiesto 5 anni e 6 mesi per gli imputati con l’accusa di maltrattamenti e l’ergastolo per l’omicidio come risultato di un’associazione a delinquere. Non ci sono prove certe di abusi sessuali.

Secondo Stefano Lo Piccolo, che ha denunciato alla Procura di Genova il possibile maltrattamento di Evan, la notizia è arrivata troppo tardi in Sicilia. “Sono soddisfatto delle richieste della Procura”, ha detto, “anche se non posso certo esprimere il mio piacere. Tuttavia, è fondamentale che i pubblici ministeri abbiano riconosciuto il ruolo della madre di Evan in questa saga”. La decisione è attesa per la fine del mese.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.