Sei curioso di sapere chi è Giampiero Mughini? Età, carriera, moglie, figli, libri, dove abita, vita privata, Ballando con le stelle


Giampiero Mughini, giornalista e opinionista che appare spesso in programmi televisivi, è noto per l’uso dell’espressione “abborro”, pronunciata in tono brusco per esprimere la propria disapprovazione nei confronti di un argomento. Nel corso degli anni, ha partecipato regolarmente a programmi sportivi dove ha potuto esprimere la sua passione per la Juventus, la sua squadra del cuore. Tuttavia, è stato invogliato a partecipare a “Ballando con le stelle”, un programma che non aveva mai sperimentato prima, grazie al suo desiderio di accettare nuove sfide.

Molti sanno che Giampiero Mughini è un tifoso della Juve e un collezionista di oggetti art nouveau e prime edizioni. Oltre a più di 775 volumi, periodici e pubblicità futuriste originali, ha venduto la sua collezione a una libreria antiquaria e a collezionisti ed espositori privati. Nella sua residenza conserva con cura circa 20.000 libri, tra cui alcuni estremamente rari. I suoi amici la chiamano scherzosamente “Muggheneim”. Sembra un museo, tanto che i suoi amici l’hanno soprannominato “Muggheneim”.

Durante la seconda puntata di “Ballando con le Stelle 2022”, andata in onda ieri sera, 15 ottobre, si è verificato uno scontro verbale tra Giampiero Mughini, concorrente, e Selvaggia Lucarelli, membro della giuria. Giampiero Mughini, che fa parte della giuria di “Ballando” da sette anni, si è scontrato ieri sera con Veera Kinnunen, dopo essersi scontrato negli anni precedenti con Iva Zanicchi. Dopo l’esibizione, ispirata a “Viva l’Italia” di Francesco De Gregori, i due hanno litigato.

Giampiero Mughini è un giornalista, scrittore ed editorialista italiano. È nato a Catania il 16 aprile 1941. Nel 1963 ha fondato e diretto la rivista Giovane Critica. Dopo la maturità classica, si è laureato in lingue all’Università di Catania. Ha partecipato a molte manifestazioni studentesche del maggio 1968 a Parigi ed è stato lettore italiano al liceo Hoche di Versailles. Nel 1970 si trasferisce a Roma, dove inizia la sua carriera di giornalista. Fonda il periodico Il Manifesto, è direttore del quotidiano Lotta Continua e membro della redazione del quotidiano quotidiano Reporter. Nel 1987 si è fatto conoscere dal grande pubblico televisivo per la sua partecipazione come ospite fisso al programma Ieri, Goggi e domani; da lì i suoi interventi sono diventati abbastanza pungenti da fargli ottenere la partecipazione a molti altri programmi.

  • Nome vero e completo: Giampiero Giovanni Mughini
  • Luogo di nascita: Catania
  • Data di nascita: 16 aprile 1941
  • Età: 81 anni
  • Altezza: 175 cm
  • Peso: 72 kg
  • Segno zodiacale: Ariete
  • Capelli: bianchi
  • Occhi: marroni
  • Professione: giornalista, scrittore, opinionista e personaggio televisivo

La militanza politica di Mughini, anche presso vari giornali, lo ha portato alla notorietà. La sua fama aumenta quando diventa ospite fisso del programma televisivo Ieri, Goggi e domani. Negli anni ’90 è intervenuto spesso nel salotto di Maurizio Costanzo Show ea L’appello del martedì. Dal 1998 la sua popolarità è cresciuta grazie alla sua presenza fissa nel programma televisivo Controcampo, andato in onda prima su Italia 1 e poi su Rete 4. Grande tifoso della Juventus, si distingue per originalità e ironia. Rimane con la squadra fino al 2010. Dal 2001 al 2003 è ospite fisso del programma sportivo Calcio D’Autore condotto da Giovanni Lacagnina su Stream. Per Mughini anche qualche film. Lo ricordiamo infatti nel cast dei film L’allenatore nel pallone 2, Il mio West ed Ecce bombo.

Giampiero Mughini ha mantenuto la sua vita privata. Sappiamo che è sposato con Michela Pandolfi, ma la coppia non ha mai figli avuti. Mughini viene tendenzialmente annoverato tra gli “intellettuali di sinistra”, anche se non viene specificato il partito politico di riferimento. In gioventù ha partecipato alle manifestazioni studentesche del maggio 1968 a Parigi. È stato tra i fondatori del periodico Il manifesto (1969), abbandonato tre mesi dopo la sua nascita per incompatibilità con i colleghi. È stato direttore del giornale del movimento politico Lotta Continua, che ha lasciato nel 1971. Tuttavia, a partire dagli anni Ottanta, matura la decisione di separarsi dagli ambienti di sinistra che aveva frequentato per vent’anni. Arriverà persino a criticare aspramente Lotta Continua nel suo libro Gli anni della gioventù perduta.

Il giornalista e personaggio televisivo Giampiero Mughini ha una casa a Roma, dove conserva una preziosa collezione di oggetti in stile Liberty. Molti occhiali – in particolare quelli originali che sono stati e sfoggiati negli anni dal grande giornalista – fanno parte del personaggio del suo stile e del suo indossato, per così dire, televisivi. I libri da Giampiero Mughini sono circa uno scritto e sarebbe impossibile elencarli tutti. Oltre ai già pochi citati – A Via della Mercede c’era un razzista. Pittori e scrittori in camicia nera, Un giornalista maledetto e dimenticato, Lo strano “caso” di Telesio Interlandi, Il Muggenheim. Quel che resta di una vita – ricordiamo A Via della Mercede C’era un razzista. Pittori e scrittori in camicia nera, Un giornalista maledetto e dimenticato, Lo strano “caso” di Telesio Interlandi, Il Muggenheim. Quel che resta di una vita; Bompiani Milano 2022 ISBN 978-88-301-0576-8 , Nobuyoshi Araki. Nostalgia di Tokyo con Ettore Sottsass; Fotologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *