Hai capito chi è Mauro Floriani marito di alessandra Mussolini


Chi è Mauro Floriani? È il marito di Alessandra Mussolini, forse la donna più controversa della politica italiana.

Dalle Fiamme Gialle al matrimonio e all’improvvisa svolta verso la vita da manager: Mauro Floriani è un uomo che sa reinventarsi, anche nei momenti più difficili. Al suo fianco, sempre, la moglie Alessandra Mussolini, nipote del Duce e donna politica di un certo spessore nel panorama italiano. Scopriamo di più su Mauro Floriani. Ha sempre preferito mantenere un profilo basso, Mauro Floriani, e per questo non abbiamo notizie sul suo passato. Classe 1961, è nato a Roma il 22 maggio sotto il segno zodiacale dei Gemelli. Laureato in Scienze Politiche all’Università di Trieste, ha frequentato alcuni corsi presso la prestigiosa IMD business school di Losanna per poi conseguire un master in Economia all’Università di Roma Tor Vergata.

Che lavoro fa Mauro Floriani?

Sebbene i dettagli della sua vita lavorativa non siano stati sommari, ciò che è chiaro è che ha avuto una brillante carriera nella finanza, arrivando al grado di capitano prima di smettere. Qualche anno dopo il matrimonio, nel 1986, Mauro decide di cambiare vita e diventa dirigente di Trenitalia. Da qualche tempo è anche proprietario, insieme alla moglie, di un ristorante o meglio di una pizzeria nel cuore di Roma. Da quando è diventato un volto noto, il nome di Mauro Floriani è sempre stato affiancato a quello di Alessandra Mussolini, fidanzata con lui fin dai tempi della scuola e sposata nel 1989 a Predappio. I due hanno tre figli: Caterina (1995), Clarissa (1997) e Romano (2003). È proprio dopo la nascita della primogenita che Mauro decide di cambiare vita,

Mauro Floriani e Alessandra Mussolini: l’amore più forte della crisi

Da molti anni vive a Roma con la moglie Alessandra Mussolini ei figli. Il loro è stato un matrimonio che ha visto molti alti e bassi nel corso degli anni, ma che sembra andare avanti a gonfie vele. Nel 2014, Mauro è stato coinvolto nello scandalo delle baby squillo e ha dovuto patteggiare un anno di carcere e una multa di 1.800 euro. La moglie gli è rimasta accanto, non volendo privare i figli di una famiglia. Alla fine lo ha perdonato, come ha rivelato in un’intervista a Belve: “Perdonare mio marito? Ma che siamo matti? Si vive, non si perdona! Perdonare spetta al Papa, ai preti, alle suore, agli uomini no. Ma chi perdona! Si vive, si capisce e si sta con una persona che è fondamentale, lo è stata e lo sarà, per i miei figli, per me, per la mia famiglia. Mauro è sempre stato piuttosto riservato e da qualche anno lo è diventato ancora di più; finora è sfuggito ai radar del gossip.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *