Harry e Meghan raccontano, nel documentario in arrivo su Netflix, la loro verità su tutto


Una docuserie senza precedenti, che offrirà uno sguardo inedito su una delle coppie più discusse della storia”. Con queste parole, Netflix ha annunciato l’imminente arrivo del controverso documentario sui duchi di Sussex, primo frutto dell’accordo milionario della coppia con la piattaforma, sancito nel 2020.

Harry & Meghan, questo il titolo. Prodotta in collaborazione con Archewell, casa di produzione fondata dai Sussex, la serie è diretta da Liz Garbus, regista pluripremiata e nome ben noto a Hollywood. Gli intenti del progetto, che sarà diviso in sei episodi, sono cristallini: rivelare dettagli scottanti, verità inedite e retroscena esclusivi sulla storia d’amore reale più divisiva dell’ultimo decennio.

E lo farà, non senza polemiche e comprensibili timori da parte dei vertici di Buckingham Palace, attraverso la voce dei due protagonisti. È il video promozionale, pubblicato da Netflix insieme ai dettagli essenziali sullo show, a fornire una cartina al tornasole delle atmosfere che faranno da perno alla narrazione. Una carrellata di immagini, prese dall’album privato dei ricordi dei Sussex, trasporta lo spettatore nella loro casa di Montecito, in California.

O in giro per il mondo, tra eventi filantropici e bagni di folla. Mentre la voce del principe Harry intima allo spettatore che «nessuno sa cosa succede veramente a porte chiuse», sullo schermo si alternano foto di baci, abbracci, selfie scattati in vacanza e persino un fermoimmagine di una danza sfrenata della coppia nel giorno del loro matrimonio, celebrato a Windsor nel 2018. A dare davvero la misura del tono del racconto, però, sono i momenti in cui Meghan si asciuga le lacrime mentre parla e la voce di Harry che preoccupato dice: «Dovevo fare tutto il possibile per proteggere la mia famiglia».

Pochi dubbi, dunque, sul fatto che nessuno verrà risparmiato dalla sete di verità, o forse di vendetta, dei Sussex. E infatti anche il clan Windsor, capeggiato da re Carlo III, compare nella sequenza di immagini del video: il riferimento iconografico è al Commonwealth Day, ultimo impegno reale cui Harry e Meghan hanno preso parte nel 2020 insieme ai cognati William e Kate, oggi principi del Galles. Evento congiunto che, per la prima volta, ha palesato al mondo il gelo esistente tra le due famiglie. «Quando la posta in gioco è così alta, non ha più senso ascoltare da noi la nostra storia? », chiede Meghan parlando davanti la telecamera alla fine del video. Intanto, gli uffici stampa del sovrano e del suo erede tacciono, in attesa che i nodi più controversi della sceneggiatura vengano resi noti. Il Daily Mail ha definito il documentario «una dichiarazione di guerra». Impossibile dire, a oggi, se ci saranno vincitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *