La storia di Catherine Spaak chi è: età casa morte, film, figli, marito, padre e madre

È morta Catherine Spaak: aveva 77 anni ed era da tempo malata. «L’attrice di tanti meravigliosi film, la brillante conduttrice, la scrittrice, soprattutto la donna che ha vissuto sino all’ultimo con eleganza e carattere, ci ha lasciato stasera a Roma.

Era stata sposata quattro volte, due anni fa era stata colpita da una emorragia cerebrale. Qui il ricordo di Maurizio Porro.

Cantante e attrice francese

  • Film: La gloriosa sconfitta, La matriarca, Il sorpasso…
  • Premi: David de Donatello…
  • Genitori: Claudie Clèves e Charles Spaak
  • Coniugi: Fabrizio Capucci (1963-1971), Johnny Dorelli (1972-1978), Daniel Rey (1993-2010), Vladimiro Tuselli (2013)
  • Bambini: Gabriele Dorelli, Sabrina Capucci
  • Nome: Valerie Jane Morris-Goodall
  • Altezza: 1.71 m

Catherine Spaak è nata il 3 aprile 1945 a Parigi.

Catherine Spaak (Parigi, 3 aprile 1945) è un’attrice e cantante francese.

Spaak nacque a Boulogne-Billancourt, Hauts-de-Seine (Île-de-France) in una famiglia di politici (sua nonna fu la prima donna membro del Senato del Belgio e suo zio Paul-Henri Spaak fu Primo Ministro del Belgio).

Ha trascorso la maggior parte della sua carriera in Italia, dove è diventato una stella adolescente. Tra i 15 e i 18 anni, Catherine Spaak è stata l’attrice protagonista di almeno dodici film e, come cantante, è stata considerata da alcuni l’equivalente italiano della cantante francese Françoise Hardy, alcune delle cui canzoni ha registrato nel 1963. Nata in una solida famiglia anticlericale, all’età di diciotto anni decide di abbracciare il cattolicesimo (ora si considera buddista). Notevoli apparizioni includono classici italiani come “I dolci inganni” (1960), “La Voglia Matta” (1961), “Alla fine della fuga” (1962), “La ragazza di Parma” (1963), “La tela vuota” (1963), “L’armata Brancaleone” (1965), “Intrigo nel grande hotel” (1967) con Rod Taylor, “Il libertino” (1969) e “Il gatto o “Nove code” (1971). Ha recitato in Take the Hardest Path con “Jim Brown” (1975). In seguito ha condotto diversi programmi televisivi della RAI e pubblicato alcuni libri in italiano.

Nel 2011 è apparsa nella miniserie della bbc TV zen.

Famiglia

Figlia dell’attrice Claudie Clèves e dello sceneggiatore Charles Spaak. Crebbe in una famiglia anticlericale, anche se all’età di diciotto anni decise di diventare cattolico e in seguito buddista.

Anche sua sorella Agnese era un’attrice.

Attrice

È stato scoperto nel 1960 in The Escape dal regista francese Jacques Becker.

Pellicole

Caterina Spaak ha trascorso la maggior parte della sua carriera in Italia, dove è diventato una stella adolescente. Dai quindici ai diciotto anni è stata protagonista di almeno dodici film.

Si è distinto in tre film italiani: La escapada (Dino Risi, 1962), Deseo loco (La voglia matta, L. Salce, id.) e La noia (D. Damiani, 1963).

Dopo Weekend in Dunkerque (H. Verneuil, 1964), ha lavorato su Made in Italy (N. Loy, 1965), A Wild Life (P. Festa Campanile, 1968), Il gatto a nove code (D. Argento, 1971) e Claretta (Pasquale Squitieri, 1984).

Coppie e bambini

Sposata con l’attore Fabrizio Capucci tra il 1963 e il 1971, che conosce sul set del film La matta matta e con il quale ha avuto una figlia, Sabrina.

Dal 1993 al 2010 è stata sposata con l’architetto Daniel Rey.

Dal 1972 al 1979 sposa Johnny Dorelli dal quale ha avuto il figlio Gabriele.

Ebbe anche una breve relazione con l’attore Orso Maria Guerrini.

Nel 2013 ha sposato Vladimiro Tuselli, diciotto anni più giovane di lei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.