La vera storia di Charlene di Monaco chi è: età, biografia, studi, marito e figli

10

Charlene Wittstock è la figlia di Michael Kenneth Wittstock e Lynette Humberstone. Suo padre possedeva un’azienda e sua madre era un’insegnante di sport. Charlene è nata in Rhodesia (ora Zimbabwe) e ha iniziato a nuotare presto con i suoi due fratelli. I suoi bisnonni emigrarono in Africa nel 1861, provengono da Zerrenthin un comune del Meclemburgo-Pomerania Anteriore, in Germania, inizialmente lavorando come lavoratori a giornata nei campi di diamanti della Rhodesia.

 Nel 1999 Charlène ha vinto la coppa di nuoto nei 100 m dorso, 100 m stile libero All-Africa Games (ANOCA). Nel 2000 ha iniziato a studiare all’Università di Pretoria. Ha fatto parte della squadra sudafricana di nuoto che ha partecipato alle Olimpiadi estive del 2000 a Sydney dove si sono classificati quinti nella staffetta 4 × 100 metri. Sempre nello stesso anno vince la medaglia d’oro nei 200 m, ai campionati “Marenostrum” di Monaco.

Ha anche partecipato con successo ad altre competizioni internazionali di nuoto nei 50 e 100 m a breve distanza. La rivista americana ha presentato la sua foto come modella, in costume da bagno. Nel 2000, ha incontrato il suo futuro marito. Alberto II, Principe di Monaco.

Il matrimonio civile del 1 luglio 2011 è stato seguito da un matrimonio religioso il 2 luglio. Il 10 dicembre 2014 sono nati i gemelli Gabriella Thérèse Marie, contessa di Carladès e Jacques Honoré Rainier, principe ereditario di Monaco.

Per la principessa Charlene, gli ultimi mesi sono stati molto difficili; anche se c’è chi dice che la sua vita è rimasta complicata da quando sposò Alberto II di Monaco. Ma non è stata la prima consorte ad avere un “brutto” momento.

Negli ultimi mesi, il mondo è stato preoccupato per la salute della principessa Charlene di Monaco. Nei tabloid reali sono state le notizie su di lei e le sue avances che sono state lette di più, perché non possiamo fare a meno di pensare a quanto debba essere difficile stare lontano dai suoi figli piccoli e da suo marito, il principe Alberto. Molte cose sono state speculate su questa situazione.

Una possibile separazione di questo matrimonio dalla regalità e qualche ribellione da parte di Carlone di Monaco prima del palazzo, molte sono state le conclusioni che sono state tratte dall’assenza della principessa, tuttavia, ha dovuto essere intervenuta dal punto di vista medico in diverse occasioni e in questo momento è in un processo di recupero fisico ed emotivo, di nuovo lontano da casa.

La complicata situazione in cui versa il Palazzo di Monaco e la famiglia Grimaldi non è cessata da quando Charlene si è unita ai loro ranghi. Soprattutto il suo rapporto con Alberto II è stato messo in discussione molto costantemente. In effetti, si diceva che la futura principessa avesse cercato di fuggire poco prima di sposarsi e che il giorno del suo matrimonio reale, le sue lacrime fossero di tristezza e non di felicità.

E a proposito di dramma reale, questo assunto fa sorgere il discorso di altre principesse fuggitive che il Principato di Monaco ha avuto, prima dell’arrivo dell’ex nuotatore alla regalità. Sebbene la madre dei principi Jaime e Gabriela abbia sempre dato qualcosa di cui parlare a causa della sua “poca presenza” all’interno della sua monarchia, non è la prima a dare di cosa parlare in quella nazione.

Alice Heine è stata la prima principessa americana ad arrivare a Monaco, molto prima di Grace Kelly. Questa donna sposò il principe Alberto I nel 1889, molti anni prima che la diva del film trovasse l’amore nel principe Raniero III.

Sebbene Grace Kelly abbia avuto una storia d’amore molto felice con il Principe di Monaco, per Alice Heine non è stato lo stesso entrare a far parte della famiglia reale. Anche se proveniva da una famiglia di banchieri ben posizionata, la sua vita non è mai stata facile. In primo luogo, rimase vedova dal suo primo marito, il duca di Richelieu, all’età di 22 anni. Incontrò Alberto I nei primi anni 1880 in Portogallo.

Nove anni dopo, la coppia si sposò dopo la morte del padre del principe, che non era d’accordo con la loro unione. Così, Alice divenne la prima consorte di Monaco di origine americana, portando al palazzo un’importante collezione di gioielli, due figli Odile e Armand e una dote di oltre 6 milioni di sterline.

I suoi primi anni come principessa di Monaco, era una reale molto popolare non solo per la sua bellezza o glamour, ma perché era abile in questioni economiche, che contribuirono alla crescita del Principato. Inoltre, le piacevano le arti e le portò nella nazione che governava con suo marito; ma nonostante questo, il loro rapporto si è deteriorato nel corso degli anni.

I suoi problemi erano incentrati sulla disuguaglianza dei suoi interessi, perché mentre ad Alice Heine piacevano le arti, Albert I era appassionato degli oceani e dell’ecologia. Alla fine decisero di fare la loro vita separatamente, dopo che ci furono speculazioni di infedeltà da parte sua e suo marito le proibì di entrare nel Principato. Anche se non divorziarono mai, si stabilì a Londra e morì nel 1925, a Parigi.

La storia di questa reale ricorda in qualche modo quella di CarloNe di Monaco, poiché si parla di una differenza abissale nei gusti e negli interessi tra lei e il principe Alberto II. Inoltre, i pochi segni di affetto che vengono dati e le costanti assenze di lei nel palazzo, hanno dato molto di cui parlare fin dall’inizio del loro matrimonio.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.