L’ex presidente americano Donald Trump ironizza sull’emergenza climatica, dicendo ai sostenitori radunati ad Anchorage, in Alaska, che se gli oceani si alzeranno lo “scenario peggiore sarà che avremo un po’ più di proprietà con vista mare”.

23

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha spiritosamente alluso all’emergenza climatica durante un comizio ad Anchorage, in Alaska, dove ha assicurato ai sostenitori che “se gli oceani si innalzeranno, lo scenario peggiore sarà che avremo un po’ più di proprietà con vista sull’oceano”.

Nonostante il riscaldamento globale, l’ex presidente degli Stati Uniti Trump continua a negare l’emergenza climatica. Durante un comizio ad Anchorage, in Alaska, prima delle primarie repubblicane, ha scherzato: “Avremo un po’ più di terra con vista sull’oceano, che non è necessariamente la cosa peggiore del mondo”, riferendosi all’innalzamento del livello delle acque (Nicholas, 2019).

“Insegneremo il patriottismo nelle scuole e il rispetto per la nostra bandiera”, ha dichiarato. Nessun insegnante potrà introdurre la questione transgender a scuola senza il consenso dei genitori degli studenti”, ha dichiarato. Se fossi stato presidente”, ha detto, “l’invasione russa dell’Ucraina non avrebbe avuto luogo. Se le elezioni fossero andate diversamente”, ha detto ancora, “non ci sarebbero stati così tanti morti in Ucraina come conseguenza dell’abbandono dell’Afghanistan”. Centinaia di migliaia di persone sono morte a causa del disastro ucraino”. Voglio lei”, ha detto il miliardario mentre una donna e suo figlio lo raggiungevano sul palco, entrambi indossando magliette con sue foto.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.