Manuel Bortuzzo: tutta la storia: la sparatoria, l’incidente, le condizioni di salute attuali


Manuel Bortuzzo è un ex nuotatore il quale sicuramente abbiamo avuto modo di conoscerlo meglio al Grande fratello vip 6. La sua è una storia davvero drammatica, piena di forza di volontà e speranza. Ma cosa conosciamo di lui, del terribile incidente che ha cambiato per sempre la sua vita? Domani andrà in onda una fiction su Rai 1, intitolata Rinascere, incentrata proprio sulla vita di Manuel.

Manuel Bortuzzo, tutta la storia della sparatoria

Manuel Bortuzzo è un giovane campione di nuoto, il quale purtroppo ha visto la sua vita cambiare nella notte tra il 2 e il 3 febbraio 2019, quando rimase coinvolto in una sparatoria. Il giovane, appena 20enne si trovava fuori da un pub in zona Axa, tra l’Eur e Ostia, quando un proiettile, proveniente da una rissa a cui lui era completamente estraneo, l’ha colpito lasciandolo paralizzato. Il ragazzo sarebbe stato ricoverato all’ospedale San Camillo di Roma, dopo un delicatissimo intervento per la rimozione del proiettile vertebre. I medici avrebbero constatato una lesione midollare che purtroppo gli avrebbe impedito l’uso delle gambe. Una volta tornato a casa, Manuel avrebbe annunciato che non avrebbe mai e poi mai rinunciato al nuoto e per questo avrebbe iniziato un intenso percorso di riabilitazione. La sua storia è stata raccontata nella fiction intitolata Rinascere ispirata proprio alla sua storia.

Buone speranze per il suo futuro

Ha partecipato al Grande fratello vip dove lo abbiamo visto anche camminare con il deambulatorie fornito proprio dalla produzione del reality. Ad ogni modo, in questi giorni sono emerse delle buone notizie per il suo futuro. I medici che lo seguono da anni, sulla base dei nuovi esami, pare che abbiano scoperto come la sua lesione midollare non è completa. Ci sono speranze sul fatto che Manuel possa un giorno riacquistare l’uso delle gambe.

Le parole di Manuel

Questa è una notizia pazzesca, sì, che in questi nove mesi ho voluto tenere per me. Quando si tratta di questioni mediche, su cui non si è sicuri, è sempre meglio andarci cauti. In questo libro ho però voluto annotare tutti i miei progressi. Mi ero dato 10 anni per tornare a camminare. Se ce la posso fare? Questo è quello che sto facendo, niente di più niente di meno”. Queste le parole di Manuel.La notizia è stata data dallo stesso Manuel nel corso di una sua ospitata nel salotto di Fabio Fazio a Che tempo che fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *