Nuova truffa che svuota il conto in banca. Massima attenzione

Le truffe online sono sempre in agguato e su questo non c’è proprio alcun tipo di dubbio. Secondo alcuni dati e stime, sembrerebbe che le truffe siano aumentate a dismisura durante il periodo della quarantena. Una di queste pare che abbia letteralmente mandato nel panico tantissimi utenti che si sono rivolti alla polizia postale che ha registrato ben 98.000 denunce in un brevissimo lasso di tempo. Ma di che truffa si tratta?

Le truffe online aumentate durante la pandemia

Le truffe online sono davvero sempre in agguato. Arrivano tramite i nostri smartphone, ovvero tramite sms o anche tramite telefonate, ma possono arrivare anche tramite pc e dunque mail. Bisognerebbe completamente evitare di aprire qualsiasi tipo di mail o sms arrivato da un mittente sconosciuto o dubbio. Dobbiamo stare sempre molto attenti, perchè la truffa purtroppo è sempre dietro l’angolo. Si sarebbe proprio in questi giorni una truffa bancaria che pare sia in grado di svuotare completamente il proprio conto corrente. Di cosa stiamo parlando?

Ecco la nuova truffa bancaria

Ebbene, come abbiamo già avuto modo di anticipare sembra proprio che si stia diffondendo sempre di più una truffa bancaria capace di svuotare i conti corrente in ben 20 minuti. E’ questa una truffa che ha già dato le prime vittime e nello specifico tutti utenti di età compresa tra i 40 ed i 60 anni. Vediamo qui di seguito di darvi qualche dritta al riguardo. A lanciare l’allarme sembra stia stato l’avvocato di Adiconsum, Manuel Bonsignore che ha avvertito l’Italia intera su questa nuova truffa svuota conti correnti. Gli avvocati avrebbero spiegato come in realtà è arrivata questa truffa, ovvero attraverso i presunti messaggi di testo civettuola.

Tale messaggio pare contenga un collegamento allo stesso sito. Come abbiamo già avuto modo di vedere quindi, questo messaggio conterrebbe un link che porta direttamente ad un sito identico alla banca di appartenenza ovvero un sito identico in tutto e per tutto. Aprire il link di per sé non a causa delle gravi conseguenze, ma nel giro di qualche minuto l’utente sarà contattato da un telefono dove dall’altra parte l’interlocutore si spaccerà per un impiegato di banca che lo informerà proprio del tentativo di truffa in corso.

Massima attenzione e prudenza

Ma attenzione perché l’avviso è la truffa in questione. Il falso impiegato della banca chiederà all’utente di dare i propri dati necessari per poter effettuare l’accesso che ovviamente utilizzerà per altri scopi. Nel giro di 20 minuti il titolare del conto corrente che avrà fornito questi dati non potrà più accedere ai propri servizi di Home Banking e si ritroverà senza più nemmeno €1. Ad oggi, le vittime sono perlopiù per utenti di età compresa tra i 40 e i 60 anni che sono stati truffati proprio in questo modo. Una volta effettuata la truffa pare che gli utenti In qualche modo possano venire rimborsati seppure in modo parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.