Ospite di una Rsa precipita nel vuoto, morta un’anziana di 92 anni: si indaga

33

Una donna di 92 anni è caduta accidentalmente dalle scale di piazza San Babila a Milano la mattina di lunedì 4 luglio.

Una squadra delle forze dell’ordine ha svolto tutti gli accertamenti necessari in una residenza assistita di Milano dopo che una donna di 92 anni è stata scoperta morta. Le indagini sono state condotte sulla scena del crimine questa mattina, 4 luglio. Non sembra esserci alcuna violenza fisica sul suo corpo, ma l’ipotesi più accreditata è che abbia compiuto un gesto estremo.

Intorno alle 8 del mattino, l’Agenzia regionale per l’emergenza urgenza della Lombardia (Areu) è intervenuta sul posto. Nonostante l’arrivo di medici e paramedici del 118 con un’ambulanza e un’auto medica, non c’è stato nulla da fare per la donna: gli operatori sanitari, infatti, non hanno potuto fare altro che dichiararne il decesso. Molti interrogativi circondano questa morte.

Oltre agli agenti del 118 della Questura di Milano, sono intervenuti i funzionari per cercare di capire cosa sia successo. Chi vive e lavora nella Rsa è probabilmente sconvolto, e questo shock potrebbe essere amplificato dal fatto che la donna si è tolta la vita, un gesto estremo. Per il momento non sembrano esserci altre prove.

In passato ci sono state molte altre Rsa in cui i residenti hanno compiuto gesti simili o sono addirittura morti nel tentativo di fuggire. Se l’ipotesi del suicidio sarà confermata, si indagherà sui motivi che hanno spinto una signora così anziana a togliersi la vita.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.