Rafa Nadal, i valori insegnatoci dall’atleta e modello

Rafa Nadal è timido, disciplinato, umile e rispettoso. Era il 1989 quando prese una racchetta per la prima volta e all’età di 8 anni fu campione delle Isole Baleari, e della Spagna a 11 e 12 anni. Da allora, non ha smesso di accumulare vittorie. Ora, dopo essere stato costretto a lasciare i campi quattro mesi fa a causa del suo infortunio al piede, torna a giocare. Lo fa in un torneo di esibizione: il Mubadala World Tennis Championship, ad Abu Dhabi. Questo sarà per lui un test che, se superato, gli darebbe la speranza di essere in un torneo ATP a Melbourne, dal 3 al 9 gennaio. Poi sarebbe il momento di valutare se parteciperà o meno agli Australian Open.

Un track record impeccabile

Finora nella sua carriera ha vinto tredici edizioni del Roland Garros (essendo il tennista che ha raggiunto questo risultato più volte),cinque Coppe Davis, due Campionati di Wimbledon, un Australian Open e quattro US Open. Inoltre, ha partecipato ai Giochi Olimpici e ha vinto due medaglie d’oro. Con questa prolifica carriera non sorprende che abbia concluso l’anno 2019 essendo il tennista numero uno al mondo nella classifica ATP.

Rafa Nadal è, senza dubbio, un campione irripetibile, uno dei migliori atleti del paese e uno dei più ammirati. Dietro quella figura di atleta, c’è una persona semplice, umile e laboriosa dentro e fuori dalla pista.

Oltre a tutti i valori che rappresenta, Rafael Nadal è un esempio come persona, atleta e leader sociale che raramente vedremo. I suoi discorsi hanno sempre un profondo, come quello che ha fatto dopo aver vinto il suo 13° Roland Garros, dando l’importanza allo sport come intrattenimento, ma senza dimenticare i tempi difficili che abbiamo vissuto e le sofferenze delle persone a causa delle devastazioni della pandemia.

Dobbiamo andare avanti nonostante le difficoltà e seguire l’esempio di Rafa Nadal.

Quali valori trasmette Rafa Nadal?

1. Disciplina e lavoro

Avere il talento e le condizioni giuste per distinguersi non è sufficiente. Non è un segreto che per gli atleti d’élite, il lavoro quotidiano e la disciplina sono la chiave del successo. Il talento è la base, ma senza sforzo non si arriva all’obiettivo. Ed è per questo che Rafa è un esempio di superamento per qualsiasi atleta.

Per Nadal questo è sempre stato molto presente e lui stesso una volta ha detto che “molte cose sono naturali e ce ne sono altre su cui si lavora e che sono allenabili, come la capacità di soffrire o di affrontare i problemi”. Se il tennista si distingue per qualcosa, è per il suo senso del dovere, la sua capacità di sacrificio e il suo sforzo costante.

2. Ambizione e mentalità vincente

È difficile mettersi in pista senza pensare al successo. La forza mentale di Rafa Nadal, unita alla sua ambizione e al suo talento, gli ha fatto vincere partite incredibili contro avversari molto forti. La sua resistenza e la sua crescita di fronte alle avversità rendono il giocatore uno dei migliori al mondo, un vero atleta d’élite.

Quando Nadal perde, lo fa perché il suo avversario è stato migliore, non perché non ha dato il meglio di sé in ogni secondo.

3. Perseveranza

È fondamentale non arrendersi e non cadere di fronte alle avversità.  Nonostante le difficoltà e i problemi, Nadal non si è mai arreso. Nel 2009 non ha potuto giocare diversi tornei a causa di un infortunio, ha perso la posizione numero uno e nel 2010 ne ha subito un altro, questa volta al ginocchio, che ha fatto sì che molti prevedessero la sua caduta. Il 2015 è stato anche un anno molto difficile per il tennista e nel 2016 ha sofferto di disturbi al polso.

Ciò che avrebbe facilmente piegato chiunque, nel caso del maiorchino, era il contrario. Dopo ogni caduta è tornato più forte e più desideroso di raggiungere i suoi obiettivi. Ci sono persone capaci di prosperare di fronte alle avversità e trasformare le cattive notizie in opportunità e Nadal è uno diquesti.

4. Semplicità e umiltà

Relativizzare i successi ci aiuta a non perdere la prospettiva e ci permette di andare avanti con nuovi obiettivi. Rafa Nadal ha questo molto chiaro e mostra un’umiltà non comune tra i vincitori.

La chiave della semplicità del tennista si trova nella sua famiglia e nel sentimento di unità nei suoi confronti. Il responsabile della promozione di parte di questo valore è Toni Nadal, suo zio e allenatore che lo ha allenato dall’età di 4 anni fino al 2017. L’educazione ricevuta a casa e i valori instillati rendono Rafa un grande tennista e una persona migliore.

5. Sportività

Rafa Nadal è stato premiato in diverse occasioni con il Premio Stefan Edberg per il tennista più sportivo, l’ultimo lo ha ricevuto per la stagione 2019. Questo premio viene assegnato dai tennisti e con esso viene riconosciuta la sportività dello spagnolo nei confronti dei suoi compagni di squadra e rivali. Con questo tempo, l’ha già vinto tre volte.

Il suo discorso al ricevimento del premio è degno di ammirazione, poiché, ostentando ancora una volta la sua umiltà e semplicità, il tennista ha detto di voler “essere ricordato come una brava persona, piuttosto che come un buon tennista”.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.