Sapete chi è Benno Neumair? La storia del ragazzo che ha ucciso madre e padre


Un uomo di nome Benno Neumair è sotto processo per aver ucciso i suoi genitori a Bolzano nel 2021. Un uomo di nome Benno Neumair è sotto processo per aver ucciso i suoi genitori a Bolzano nel 2021. Da allora ci sono state diverse testimonianze e svolte, tra cui il tentativo di strangolare uno dei suoi compagnidi cella.

Benno Neumair, giovane laureato in scienze motorie e supplente di matematica in una scuola media di Bolzano, ha recitato la sua vita e quella della sua famiglia. Benno Neumair, che ha ucciso i genitori Peter Neumair, 63 anni, e Laura Perselli, 68 anni, all’inizio del 2021, ha rovinato la sua vita e quella della sua famiglia. Benno ha inizialmente denunciato la scomparsa dei genitori, ma ha confessato il duplice omicidio con il progredire delle indagini. Il suo processo è ancora in corso.

Durante il processo, in aula ha parlato descrivendolo, come riferisce l’agenzia di stampa Ansa, un suo collega, che ha ricordato le sue percezioni durante il periodo condiviso nel 2020 alla scuola media Aufschnaiter: “Benno, come collega di lavoro, era inaffidabile, soprattutto riguardo agli orari”, ha spiegato in aula, “Proprio a causa dei suoi ritardi io mi ero arrabbiato con lui in un’occasione, dicendo che non intendevo più fare delle lezioni con lui. Benno mi sembrava riluttante a seguire le regole”. Inoltre, nel luglio 2021, Benno Neumair cercò infatti di strangolare un suo compagno di cella nel carcere di Bolzano, nel corso di un litigio per futili motivi. La prossima udienza del processo è già stata fissata al 5 settembre.

Benno Neumair ha denunciato la scomparsa dei suoi genitori alla polizia il 5 gennaio 2021. Tuttavia, è stata la figlia ad avvisare tutti perché non si a contatto con la madre.

Subito dopo la scomparsa di Benno e Manuela Ris, gli indagati hanno iniziato a esaminare il caso. Secondo l’accusa, Benno dovette uccidere le prove utilizzando l’ acqua ossigenata nella casa di via Castel Roncolo . Il perossido di idrogeno, una sostanza chimica utilizzata per eliminare le prove forensi, è stato trovato nel bagagliaio della Volvo. Benno e una ventenne che aveva conosciuto di recente erano al volante quando la Volvo è stata fermata mentre cercava di entrare in un autolavaggio.

Gli inquirenti si sono subito concentrati su Benno dopo il suo arresto. Gli inquirenti ritengono che dopo aver ucciso i genitori e aver caricato i loro corpi senza vita nella Volvo V70 di famiglia, Benno se ne sia disfatto gettandoli nel fiume Adige nei pressi di Valede , vicino alla discarica di Ischia-Frizzi. Il 22 gennaio, i carabinieri hanno scoperto una goccia di sangue nei pressi di Ischia-Frizzi. Dopo settimane di difesa, Benno si è arreso, ammettendo di aver ucciso i suoi genitori. Le analisi del Ris stabilizzarono che il sangue apparteneva a Peter Neumair.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *