“Se non facessi Ramazzotti di cognome”, Aurora risponde alle critiche con una canzone rap

37

“Se non ti chiamassi Ramazzotti di cognome non ti cag**rebbe nessuno”. É la frase che più spesso gli hater rivolgono ad Aurora Ramazzotti, figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker. La 26enne risponde in modo ironico, con una canzone rap, a chi la accusa di essere solo “figlia di”

In Italia, ieri come oggi, esiste un grave problema culturale nei confronti dei figli degli artisti, che devono giustificarsi per aver intrapreso professionalmente una carriera nella musica o nello spettacolo. Questo non vale solo per Aurora Ramazzotti ma anche per molti altri giovani con genitori famosi che hanno scelto questa strada, come Valentina Morali (figlia di Elisabetta Canalis), Anna Tatangelo (figlia di Gianni Simone) o Giorgio Panariello (figlio di Renzo).

Lo sfogo social di Aurora Ramazzotti

La figlia di Eros Ramazzotti, Aurora Ramazzotti, si è scagliata contro gli haters che hanno detto che è diventata famosa solo per il suo cognome. In una serie di storie di Instagram pubblicata giovedì (13), la conduttrice ha affermato che molti non l’avrebbero considerato se non fosse stata la figlia del cantante italiano e di Michelle Hunziker. L’idea base di queste dichiarazioni è assurda, perché Aurora ha descritto il sogno di una bambina che può essere realizzato solo con un grande sforzo.

La 26enne ha poi spiegato che, a suo avviso, si tratta di un “problema culturale” che anche tutti quei figli di medici, avvocati e molte altre professioni che decidono di intraprendere la stessa carriera dei genitori o dei parenti stretti della famiglia: ” A causa di questa “mentalità da pensione’, le persone non vogliono correre alcun rischio. Per esempio, provare ad intraprendere un’attività in proprio: richiede molto impegno, nervi saldi e assunzione di rischi. Ma se fai qualcosa che hai sempre fatto da bambino – per esempio lavorare nel negozio di tuo padre o comprare azioni da lui – allora diventa uno stile di vita facile e nessuno a quanti soldi ne ricava”.

Io scommetto che non rompono solo a me, ma rompono anche a figli di avvocati, medici e quanto altro che hanno deciso di percorrere lo stesso percorso dei propri genitori, nonni, zii, perché da fastidio tra virgolette che tu possa togliere il lavoro a qualcun altro

“Se non facessi Ramazzotti di cognome”

Il nuovo video condiviso da Aurora Ramazzotti risponde a quello che in passato è stato considerato un difetto: l’uso del suo cognome quando si esibisce. La cantante ritiene lo fondamentale per distinguersi, ma non è quello che è successo con il primo singolo uscito qualche mese fa, “Quando sento” (featuring Massimo & Co.). Tuttavia, questa nuova canzone mostra un atteggiamento totalmente diverso nei confronti della vita e del lavoro.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.