Shel Shapiro: chi è la moglie Maria Lina Carreri, come è morta, suicidio, figli

22

Shel Shapiro è un noto cantante il quale ha ottenuto un grande successo in questi anni. Pare che abbia ottenuto davvero strepitoso nel corso della sua carriera. Sapete chi è la moglie?

Shel Shapiro è un cantante di grande successo il quale dopo tanti anni si è legato ad una donna di nome Mariolina il cui vero nome è in realtà Maria Lina Carreri. Cosa sappiamo di lei e della sua vita privata? Facciamo un pò di chiarezza al riguardo.

Shel Shapiro, chi è la moglie Maria Lina Carreri

shel

È conosciuta come Mariolina ed è stata la prima moglie di Shel Shapiro un noto cantante e produttore discografico e attore britannico naturalizzato italiano. Ed ancora di lei non sappiamo attualmente dove sia nata ma sappiamo che è stata una ex modella e personaggio televisivo italiano. Ha conquistato la fascia di Miss cinema nel 1962.

Il matrimonio con Shel

Nel 1969 ha sposato Shell e dal loro Amore fatto di alti e bassi è nata una figlia nel 1978 ovvero Malindi Michelle. E’ l’unica figlia del cantante e frontman dei Rokes, con il quale ha accompagnato Rita Pavone nel suo spettacolo Gian Burrasca. Negli anni 70 ha raggiunto il massimo successo in Italia vendendo oltre 5 milioni di dischi. Poi nel 1970 la band si è sciolta da quel momento Shapiro ha intrapreso la carriera da solista ed ha inciso Mi chiamo David Shel Shapiro, un album di cui è stato anche autore. Tra gli altri lavori da lui presentati citiamo Affittasi, Un pò di più, The same olf chair, E un altro giorno passo senza te. Shapiro si è affermato anche come autore, arrangiatore, produttore per diversi interpreti.

Il suicidio di Maria Lina Carreri

Shel shapiro

Amore lungo e solido quello di Shel e Maria Lina Carreri. Esattamente il 3 novembre del 1992 quando Mario Molina ha deciso di suicidarsi e la donna pare si sia rotta la muta inalando i gas di scarico della sua auto. È stato davvero un lutto che ha colpito la vita di Shel Shapiro che per anni ha vissuto una brutta depressione. A raccontare quanto accaduto proprio lui, nel corso di un’intervista rilasciata a La Repubblica. “Per me è stato come essere investito da un treno. Marilina era entro un dolore così invasivo da dolorarla giorno per giorno. Era come se gli anni della felicità, di una donna bella e intelligente, fossero spariti. Lasciandola sola e inferme”.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.