Si tuffano in acqua ma non sanno nuotare, 19enne muore annegato davanti agli amici

24

Avigliana, Torino, Italia, sabato sera è stata teatro di un tragico incidente. La vittima è il diciannovenne Eduard Scripnic.

È probabile che le vittime stessero cercando un po’ di refrigerio dalla calura estiva e forse il gruppo di amici credeva che le acque tranquille di un lago avrebbero garantito loro una maggiore sicurezza, dal momento che non sapevano nuotare, ma dopo pochi minuti dall’inizio della nuotata la situazione è diventata mortale e un giovane è morto. Avigliana, Torino, Italia: Un 19enne moldavo è rimasto ucciso in un tragico incidente sulla spiaggia del Lago Grande di Avigliana lunedì sera. Eduard Scripnic era in compagnia di due compagni di scuola quando ha deciso di tuffarsi in acqua.

In questa località si è verificato un annegamento di un nuotatore a febbraio. L’uomo, che non era un forte nuotatore e potrebbe essersi allontanato dalla spiaggia, è probabilmente annegato dopo non essere riuscito a riemergere o a raggiungere la riva. Poiché i suoi amici, anch’essi non in grado di nuotare, non hanno potuto aiutarlo, l’uomo ha invano gridato aiuto. I soccorritori sono arrivati troppo tardi per salvarlo.

I sommozzatori dei Vigili del Fuoco hanno dovuto immergersi a lungo per trovare il corpo senza vita del giovane in tarda serata, intorno alle 22. L’asfissia da annegamento è la causa del decesso del giovane, ha stabilito un medico giunto sul posto dopo il ritrovamento del corpo. La ricostruzione della tragedia è ora al vaglio dei Carabinieri, che hanno raccolto le dichiarazioni dei due compagni del giovane.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.