Tutti sono contro Harry per via di sua nonna Regina Elisabetta

C’erano milleottocento persone nella abbazia di Westminster alla messa di suffragio per il principe Filippo, scomparso il 9 aprile del 2021. Ma non l’attesissimo Harry. La cerimonia si è svolta alla presenza di sua maestà, dei familiari e dei più importanti sovrani del mondo, ma ha fatto scalpore per l’assenza ingiustificata del secondogenito di Carlo e di Lady D.

Passi pure la defezione di Meghan Markle – moglie americana del principe, ormai vista come il fumo negli occhi a corte -, ma nessuno si aspettava l’ennesimo sgarbo da parte di Harry. Una mancanza di rispetto non solo nei confronti del nonno che non c’è più, ma soprattutto della sovrana, la quale non ha mai nascosto di considerarlo il suo nipote prediletto. Invece il fratello minore di William è rimasto negli Stati Uniti, dove vive da due anni con l’ex attrice di Suits e con i loro due figli, Archie e Lilibet Diana.

L’assenza di Harry alla commemorazione del principe Filippo – che se n’è andato due mesi prima di compiere cento anni – è una ferita dolorosa per l’anziana sovrana, che in questo periodo ha anche problemi di salute. Fino all’ultimo, non si sapeva se la regina sarebbe riuscita a partecipare alla celebrazione, visto che è appena guarita dal Covid ed è tormentata dagli inevitabili acciacchi dovuti all’età non più verde (il 21 aprile compie 96 anni).

Ma la monarca ha stretto i denti e si è fatta accompagnare alla cerimonia dal figlio Andrea, “riabilitato” dopo a-ver pagato una cifra esorbitante (si parla di 12 milioni di euro) all’accusatrice Virginia Giuffre e chiuso la causa a suo carico per presunti abusi sessuali risalenti al 2001, quando la donna era minorenne.

In abito “verde Edimburgo” – era il colore ufficiale della livrea di Filippo -, Elisabetta II è entrata da una porla laterale in modo da fare meno strada, camminando con il bastone. Ha osservato uno a uno i suoi familiari, intervenuti alla messa in ricordo dell’amato marito, e ha pensato subito all’assenza di Harry, la cui “fuga” in California aggravata dalle dichiarazioni contro la famiglia reale rappresentano per lei ancora un grande dolore. «Se c’è qualcuno con cui Elisabetta fatto la nonna, come intendiamo questo ruolo noi italiani, quello è proprio Harry», ci racconta la giornalista Luisa Ciuni, autrice del libro Elisabetta.

L’ultima regina scritto con Elena Mora (Cairo). «Non ci dimentichiamo che, quando è morta Diana, la sovrana si fece in quattro per proteggerlo, visto che Harry non aveva ancora compiuto tredici anni. Adesso le viene a mancare il nipote con cui lyeva una maggiore sintonia».

È sicuro che lo sgarbo fatto alla regina lo allontanerà ancora di più dai Windsor. Anche perché i tabloid inglesi sono certi che Harry e Meghan parteciperanno invece a un altro evento: le nozze di Brooklyn Beckham – figlio dell’ex calciatore David e della cantante Victoria Adams – che sabato 9 aprile sposerà l’attrice statunitense Nicola Anne Peltz a Palm Beach, in Florida, nella spettacolare villa sul mare della sposa.

«Soprattutto a questa età, la regina non meritava un dolore simile», conclude l’esperta di Nuovo. «L’unica persona che potrebbe far riavvicinare Harry alla royal family è sua cognata Kate, che in passato aveva già fatto da paciere. Ma in questo momento mi sembra difficile: Meghan ha attaccato anche lei. E temo che Harry abbia ormai tagliato ogni ponte con la sua famiglia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.