Fiorella Mannoia Biografia


Nata il 4 aprile 1954 a Roma, Fiorella Mannoia era figlia del cascatore Luigi e ha seguito le orme del padre, della sorella Patrizia e del fratello Maurizio Stella. Appassionata del suo mestiere, inizia la sua carriera come controfigura di Lucia Mannucci e stunt-girl nel film “Non cantare, spara” di Daniele D’Anza del 1968.

L’elettrizzante debutto di Fiorella Mannoia come cantante fu a dir poco sensazionale!

Dopo aver sostituito Candice Bergen e Monica Vitti, Fiorella fece il suo debutto musicale al Festival di Castrocaro, cantando la canzone di Adriano Celentano “Un bimbo sul leone” con tale passione ed entusiasmo da guadagnarsi il primo contratto discografico con la casa Carisch. Nel giro di due anni pubblica i 45 giri “Ho saputo che partivi” e “Ciliegie”, e partecipa con “Gente qua, gente là” a “Un disco per l’estate” del 1969. Era piena di entusiasmo quando pubblicò “Mi piace quel ragazzo lì”, ed era determinata a farne un successo.

Il talento vocale di Fiorella è in bella mostra nei suoi dischi, mentre i ritmi sono inconfondibili. Purtroppo i dati di vendita sono sconosciuti, rendendo questi brani delle vere e proprie rarità. Dopo aver firmato un contratto con Vincenzo Micocci e la It, Fiorella e il chitarrista Memmo Foresi pubblicano “Mannoia Foresi & Co” per la Rca, con il singolo “Prologue”. Il 45 giri “Ninna Nanna” divenne ancora più famoso, ma il brano del lato B “Rose” fu censurato, con il risultato che il disco fu ritirato e ridistribuito in una nuova versione. Fiorella passa quindi alla Ricordi, dove pubblica “Piccolo”, “Tu amore mio” e l’incredibilmente sexy e quasi trasgressivo “Scaldami”.

Gli anni ’80

Gli anni Ottanta la vedono debuttare nella Cgd con l’album “Certi momenti” di Pierangelo Bertoli. La fama della Mannoia sale alle stelle dopo il duetto di “Pescatore” e nel 1981 fa la sua apparizione a Sanremo con il brano “Caffè nero bollente”, che la proietta subito al successo. In seguito pubblica “E muoviti un po’”, scritta da Valerio Liboni e presentata al Festivalbar, e incide gli album prodotti da Mario Lavezzi e passa all’Ariston. È un momento decisivo per la Mannoia e un punto di svolta nella sua carriera.

Nel 1984 trova la sua vera vocazione esibendosi con la canzone “Come si cambia” insieme a Maurizio Piccoli e Renato Pareti. Più tardi, nello stesso anno, esce vincitrice da “Premiatissima ’84” con “Margherita” di Riccardo Cocciante, battendo Patty Pravo, Iva Zanicchi e Marcella Bella. Nel 1985 esce “L’aiuola” di Mogol, che le vale il secondo posto al Festivalbar. Salvetti la riaccoglie l’anno successivo con “Sorvolando Eilat”, dall’LP “Fiorella Mannoia”. Spinta dalla sua passione, è diventata un vero successo.

Dopo aver lasciato l’Ariston, Fiorella Mannoia è passata a DDD e ha continuato il suo successo. Per due anni consecutivi riceve il Premio della Critica di Sanremo per le canzoni di successo “Quello che le donne non dicono” e “Le notti di maggio”, rispettivamente nel 1987 e nel 1988, entrambe scritte da Enrico Ruggeri e Ivano Fossati. Nel 1988 esce l’album “Canzoni per parlare”, che contiene la canzone “I dubbi dell’amore”, sempre scritta da Ruggeri. Per concludere il decennio, esce “Di terra e di vento”, contenente le canzoni “O que sera” in versione italiana e “Cuore di cane”. La passione e il talento di Fiorella Mannoia l’hanno portata al grande successo!

Gli anni ’90

Gli anni ’90 si aprono con un album incredibile – “I treni a vapore” – con canzoni di successo come “I venti del cuore”, “Il cielo d’Irlanda”, “Inevitabilmente” e “Tutti cercano qualcosa”. Segue l’altrettanto notevole “Gente Comune”, che vanta collaborazioni con Samuele Bersani, Caetano Veloso e Francesco De Gregori. Anche l’album “Belle speranze” del 1998 è un successo, grazie ai contributi di Gianmaria Testa e Daniele Silvestri. È un momento incredibile per essere vivi, con una musica così incredibile!

L’album live d’esordio di Fiorella Mannoia, “Certe piccole voci”, esce nel 1999 e contiene una cover del brano “Sally” di Vasco Rossi. Il successo dell’album fu straordinario, raggiungendo la vetta della classifica degli album più venduti e ottenendo il doppio disco di platino. Dopo gli album “Fragile” e “In tour” (registrato dal vivo con Ron, Francesco De Gregori e Pino Daniele), la Mannoia recita nella commedia romantica “Prima dammi un bacio” di Ambrogio Lo Giudice. L’album “Concerti” e il dvd “Due anni di concerti” hanno preceduto la sua partecipazione al Live 8 di Roma (dove si è esibita con “Mio fratello che guardi il mondo”, “Clandestino” e “Sally”) ed è stata addirittura nominata Ufficiale del Presidente della Repubblica da Carlo Azeglio Ciampi. Il primo album dal vivo di Fiorella Mannoia è davvero notevole e i suoi successi meritano di essere celebrati!

Gli anni 2000

Con una svolta appassionata verso la musica popolare brasiliana, nel 2007 la Mannoia ha duettato con artisti famosi come Carlinhos Brown, Gilberto Gil e Adriana Calcanhotto per “Onda tropicale”. A questo è seguita l’uscita di “Canzoni nel tempo”, un album che contiene cover di “Io che amo solo te” e “Dio è morto”. Dopo una pausa di sette anni, la Mannoia è tornata con “Il movimento del dare”, un album di materiale completamente nuovo che vanta collaborazioni con Pino Daniele, Ivano Fossati e Franco Battiato.

In qualità di madrina di “Amiche per l’Abruzzo”, evento benefico dedicato ai terremotati dell’Aquila, Fiorella è orgogliosa di duettare con Noemi in “L’amore si odia” e di pubblicare “Ho imparato a sognare”, che reinterpreta le canzoni di artisti contemporanei come Tiziano Ferro, Cesare Cremonini e Negrita. Nel 2010 Fiorella ha pubblicato “Capolavori”, una raccolta di sei dischi, e ha ricevuto tre Wind Music Awards e un singolo “Se davvero Dio esiste”, che l’ha appassionata moltissimo.

Fiorella Mannoia è una stella splendente dell’industria musicale dal 2010! La sua passione e la sua dedizione al mestiere sono di grande ispirazione e la sua musica continua a toccare i cuori di molti.

Il 24 gennaio 2012, l’attesissimo album “Sud” è stato presentato al mondo, con i singoli “Io non ho paura” e “Non è un film” che hanno aperto la strada al suo arrivo. Per finire, è stato organizzato il “Sud tour” per celebrare l’uscita dell’album.

Fiorella Mannoia è un’artista di grande talento, che ha vinto per ben cinque volte la prestigiosa Targa Tenco! Il suo registro vocale da contralto è inconfondibile e ama collaborare con altre cantanti della stessa tipologia vocale, come Noemi e Paola Turci.

È stata entusiasta di annunciare la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2017 con il brano “Che sia benedetta!”. Nonostante si sia classificata al secondo posto dietro al vincitore Francesco Gabbani, era comunque orgogliosa di essere arrivata fin qui.

Dopo quindici anni di vita insieme, nel febbraio 2021 lei e Carlo Di Francesco (produttore musicale e volto noto del programma televisivo Amici) si sono finalmente sposati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *