La storia su chi è Antonino Cannavacciuolo? Età, moglie, figli, ristorante e biografia


Nato a Vico Equense il 16 aprile del 1975, ho visto sin da piccolo il mio padre, anch’egli cuoco, lavorare nei grandi ristoranti. Ho sempre saputo che avrei voluto fare lo stesso. Dopo aver conseguito l’Attestato di Cucina nel 1994 e aver accumulato esperienza nella penisola sorrentina, ho seguito degli stage in due ristoranti in Francia e lavorato al Grand Hotel Quisisiana di Capri, sotto la direzione di Gualtiero Marchesi. Nel 1999, insieme alla mia amata moglie Cinzia Primatesta, ho preso la gestione della dimora storica in stile moresco Villa Crespi, a Orta San Giulio sul lago d’Orta, ricoprendo il ruolo di chef patron. Dopo aver ottenuto la prima stella Michelin nel 2006, la seconda è arrivata nel 2022, rendendomi uno dei pochi chef ad avere la terza stella Michelin. La mia determinazione e costanza mi hanno portato lontano!

Antonino Cannavacciuolo, 47 anni, è sposato con Cinzia Primatesta, manager di successo nel settore della ristorazione, originaria del Piemonte e nata nel 1976. I due si sono incontrati per la prima volta nel 1995, quando Antonino era impiegato in uno dei ristoranti della famiglia di Cinzia. Due anni dopo, nel 1997, si sono fidanzati e infine sposati nel 1999. La coppia ha due figli, Elisa (nata nel 2007) e Andrea (nato nel 2012). Si dice che allo chef non sia permesso entrare in cucina a casa.

Il ristorante

Il rinomato ristorante di Antonino Cannavacciuolo si trova nella pittoresca Villa Crespi, costruita nel 1879 da Cristoforo Benigno Crespi e chiamata Villa Pia in onore della moglie Pia Travelli. La villa in stile moresco, progettata dall’architetto Angelo Colla, si affaccia sullo splendido Lago d’Orta nel villaggio di Orta San Giulio, Novara.
Biografia

Ha proseguito gli studi presso l’Istituto Alberghiero F.De Gennaro della sua città, dove lavorava anche il padre. Dopo il diploma, nel 1994, inizia la sua carriera come cuoco in Penisola Sorrentina. Ha poi avuto l’opportunità di fare esperienze all’estero, tra cui in Alsazia, a Strasburgo. Rientrato in Italia, ha lavorato presso l’Hotel Quisisana di Capri, di cui Gualtiero Marchesi era consulente. Nel 1999, insieme alla moglie, ha preso in gestione la storica Villa Crespi, dove ha ottenuto due stelle Michelin nel 2003 e nel 2006.
Ti potrebbero interessare anche.

La stella ha debuttato in televisione nel 2013 con l’inizio della prima stagione italiana di Cucine da incubo. Dopo diverse apparizioni come ospiti a Masterchef Italia, sono stati nominati giudici nella quinta stagione (2015/2016) accanto a Carlo Cracco, Joe Bastianich e Bruno Barbieri.

Sono stati realizzati diversi programmi televisivi e iniziative legate al campo dell’educazione. Tra questi, i format televisivi di successo Antonino Chef Academy, ‘O Mare Mio, Ci Pensa Antonino e Celebrity MasterChef.

Nel 2015, lo chef Cannavacciuolo ha aperto il Cannavacciuolo Café & Bistrot nel centro di Novara. Due anni dopo, nel 2017, ha aperto il Cannavacciuolo Bistrot a Torino. Entrambi i locali, concepiti per essere al contempo sofisticati e rilassati, sono stati premiati con una stella Michelin.

Nel 2021, il progetto LAQUA Resorts sarà pienamente operativo. Questo comprenderà il LAQUA Countryside in Ticino (a Vico Equense) e il LAQUA by the Lake a Pettenasco, situato sul Lago d’Orta. Inoltre, Laqua Charme & Boutique a Meta di Sorrento si trasformerà in LAQUA by the Sea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *