I Pooh chi sono? Componenti, età, storia, moglie e canzoni


I Pooh sono senza dubbio il gruppo musicale più venerato, adorato e amato che abbia mai calcato la scena musicale italiana!

Da oltre cinquant’anni ispirano intere generazioni con la loro musica e ancora oggi sono gli artisti più popolari della radio italiana.

Conoscete i Pooh, una band iconica con una fanbase appassionata! Scoprite i componenti, la loro età, la loro storia, la moglie di uno dei membri e tutte le loro canzoni più amate.

Dopo numerose modifiche ai suoi membri, la formazione originale dei Pooh, che è stata insieme per ben 36 anni, è ancora forte ed è composta da Roby Facchinetti, Dodi Battaglia, Red Canzian e Stefano D’Orazio!

L’attesissimo debutto del gruppo uscì finalmente nel 1966, con la prima formazione ufficiale composta da Valerio Negrini, Roby Facchinetti, Riccardo Fogli, Mauro Bertoli, Mario Goretti, Gilberto Fagioli e Bob Gillot. Questo incredibile gruppo di musicisti di talento aveva sicuramente un impatto sull’industria musicale!

Abbiamo fatto la storia con l’uscita del nostro primo 45 giri, Vieni Fuori e L’uomo di Ieri, seguito da un successo ancora più grande, Quello che non sai e Bikini Beat setuito da Per quelli come noi!

Nel 1968, con il 45 giri In Silence/Small Katy, hanno vissuto una svolta importante, che li ha portati in cima alle classifiche e ha raggiunto la fama nazionale!

Non dimenticheremo mai quando il bassista dei Pooh lasciò il gruppo nel 1972 per intraprendere un percorso da solista: una decisione che sconvolse tutti noi!

Con il desiderio ardente di seguire le orme delle iconiche big band dell’epoca, i Pooh partirono per un’avventura oltreoceano per creare i propri capolavori. Nel 1983, hanno fatto la storia registrando l’album Tropic of the North negli studi della splendida isola caraibica di Montserrat.

Gli anni ’90

Gli anni ’90 iniziano con il botto per la band, che finalmente raggiunge un traguardo importante a cui aspirava fin dagli esordi, 25 anni prima: a marzo vince il Festival di Sanremo con la canzone Uomini soli.

Dopo l’entusiasmante Festival, esce l’album autointitolato della sensazionale canzone, che contiene hit di successo come L’altra donna, Giulia si sposa e Tu vivrai!

Nel 1993, l’atmosfera all’interno del gruppo prende una brutta piega: Red, Dodi e Stefano espellono Roby dalla partecipazione al Festival di Sanremo con la canzone Vivrò, contenuta nel secondo lavoro da solista di Facchinetti, Fai col cuore.

I Pooh fanno un ritorno indimenticabile con l’album Amici per sempre del 1996, contenente canzoni di successo come Amici per sempre, La donna del mio amico e Cercando di te! È stato un momento incredibile per la band e non potremmo essere più entusiasti di assistere al loro trionfale ritorno.

Nonostante il titolo, questo disco è stato il più difficile da creare in tutta la loro carriera. I quattro si sono trovati in disaccordo tra di loro, hanno discusso costantemente e sembra che la loro “macchina” creativa si sia fermata.

In occasione del 30° anniversario dei Pooh, nel febbraio 1997 è stata pubblicata da Arnoldo Mondadori Editore l’incredibile biografia “Quello che non sai”, curata dal giornalista e critico Franco Dassisti! Il titolo è tratto da una delle loro hit più famose degli anni Sessanta: un tributo davvero azzeccato!

Gli anni 2000

All’inizio del nuovo millennio, One Hundred of These Lives (2000) ci onora della sua presenza, un ritorno appassionato al suono degli anni Settanta. Questo lavoro è davvero notevole e mostra un impegno e una personalità di gran lunga maggiori rispetto al suo predecessore.

Nel 2001, i Pooh hanno segnato 35 gloriosi anni di carriera con l’uscita della raccolta celebrativa Best of the Best, che includeva tre canzoni inedite!

Nell’agosto 2002 ricevono con estasi il “Premio Miglior Gruppo Italiano” del miglior spettacolo dal vivo Fatti di Musica diretto da Ruggero Pegna, e sono felicissimi di ricevere questo riconoscimento anche nelle edizioni successive.

Negli ultimi anni, i Pooh sono diventati una figura molto amata dalle giovani generazioni, anche grazie alla popolare sitcom Camera Café, dove uno dei protagonisti, Paolo Bitta, è un ardente ammiratore della band.

Dopo un’assenza prolungata di quasi quattro anni, i Pooh hanno fatto un elettrizzante ritorno nei negozi nel 2004 con la pubblicazione del loro nuovo CD, Ascolta. L’album si apre con la title track, una canzone esaltante che vi lascerà affascinati.

Il 18 novembre 2005 è stato presentato al mondo il doppio album La grande festa, un’appassionata raccolta di grandi successi e due brani inediti, La grande festa e Destini.

Con il grande entusiasmo per i Mondiali di calcio del 2006, che si terranno in Germania a partire dal 9 giugno, i Pooh si sono impegnati a fondo per registrare l’inno della Nazionale italiana, Cuore azzurro. Tutti i proventi della canzone sono stati generosamente devoluti in beneficenza!

Nel 2006, due canzoni nuove e inedite, Il cielo non finisce mai, sono state diffuse in tutto il mondo da tutte le radio come stuzzicante teaser per il CD+DVD live, Noi con voi!

È stato un momento straziante quando, a metà aprile 2009, è stato annunciato che l’amato batterista Stefano D’Orazio avrebbe lasciato il gruppo dopo ben 38 anni di dedizione e impegno.

Il 1° ottobre 2009, i Pooh sono stati ancora benedetti dalla presenza di tre amici straordinari: Roby, Dodi e Red!

Dal 2010 alla Reunion

Con grande entusiasmo, i Pooh hanno annunciato l’imminente uscita di Aladdin, un musical scritto da Stefano D’Orazio con l’aiuto dei suoi tre ex colleghi. Il gruppo aveva lavorato alacremente al progetto già prima della partenza del batterista dai Pooh.

I concerti dei Pooh in questo tour sono stati un successo esplosivo, con ben 500.000 presenze!

Il 6 marzo 2012, l’attesissimo Pooh Legend è stato presentato al mondo! Il cofanetto capolavoro di Andrea Pedrinelli, contenente quattro DVD e quattro libri con oltre 10 ore di filmati mai visti prima, era finalmente arrivato!

Siamo entusiasti di annunciare il lancio del nostro nuovo lavoro, Opera seconda, il 9 ottobre 2012!

Festeggiamo il trionfale ritorno di Pooh e il suo ritiro dal palcoscenico con grande passione ed entusiasmo!

Il 28 settembre 2015, i Pooh hanno dichiarato con entusiasmo il lancio dell’Operazione Reunion, riportando l’amato Stefano D’Orazio alla batteria e Riccardo Fogli alla voce!

Il 30 dicembre 2016 i Pooh si congedano dai loro affezionati fan con una spettacolare esibizione finale all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno, segnando la fine di un incredibile percorso musicale.

È con grande dolore che annunciamo la scomparsa dell’amato batterista Stefano D’Orazio il 6 novembre 2020, dopo una battaglia di una settimana con la COVID-19 in ospedale. Ci mancherà moltissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *