Il marito di Giuseppina ha scoperto che era morta dopo l’intervento di addominoplastica quando è andato a prenderla


Giuseppina Grande, amata madre di due figli, è tragicamente scomparsa lunedì scorso presso la Clinica Villa dei Fiori di Acerra. Nonostante il decorso post-operatorio sembrasse normale, le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate durante la notte e i medici non sono riusciti a salvarla. Il marito, Giovanni Efficie, ha chiesto alla polizia di sequestrare le cartelle cliniche e l’esame autoptico per far luce sulle cause della sua morte. La scomparsa di Giuseppina Grande ha lasciato una profonda ferita nel cuore della sua famiglia e della comunità di Arzano (Napoli).

Napoli, morta dopo un intervento di chirurgia plastica.

Giuseppina si era sottoposta lunedì scorso a un intervento di addominoplastica presso la rinomata clinica Acerrana. Tutto sembrava andare bene, tanto che Giacomo, il marito, era pronto a riportarla a casa ieri mattina. Ma tragicamente Giuseppina si è sentita male nel cuore della notte ed è stata portata d’urgenza in sala operatoria. Nonostante gli sforzi dei chirurghi, non sono riusciti a salvarla e il suo cuore ha smesso di battere alle prime luci dell’alba.

Nei prossimi giorni, attraverso le perizie e l’autopsia che la magistratura ha richiesto, si scoprirà la verità su quanto accaduto in quelle ore concitate e sulle cause della morte prematura di Giuseppina. È stato il marito a sporgere denuncia formale ai carabinieri ieri mattina e la notizia della sua morte si è diffusa a macchia d’olio ad Arzano, dove Giuseppina era amata e ammirata da molti. I social media sono stati subito inondati di affettuosi messaggi di cordoglio da parte di amici, familiari e anche conoscenti.

Chi era Giuseppina Grande

Giuseppina Grande era una rinomata rappresentante di una nota marca di robot alimentari e aveva da poco festeggiato la laurea in ingegneria della figlia Anna. Era sposata con il marito James dal 25 aprile 1998 e ieri mattina lui l’ha accompagnata alla clinica di Acerra per riportarla a casa. Niente avrebbe potuto prepararlo allo shock di scoprire la morte improvvisa e inaspettata della moglie. Giacomo è stato informato dal personale dell’ospedale di Acerra che la sua amata era deceduta alle prime luci dell’alba. Sconvolto, pretendeva una spiegazione per questa tragica e imprevista fine e si è subito recato al commissariato di polizia per denunciare l’accaduto.

Le reazioni

La clinica era ancora agitata quando sono arrivati gli agenti, che si sono recati immediatamente alla direzione medica per raccogliere e prendere le cartelle cliniche che documentavano la degenza della donna e ciò che era accaduto prima della sua morte. Si sono poi recati alla camera mortuaria e hanno prelevato la salma di Giuseppina, che è stata trasferita al Policlinico di Napoli per essere sottoposta ad autopsia nei prossimi giorni. Questa servirà a stabilire le cause del decesso e se i chirurghi e il personale della clinica hanno avuto qualche negligenza. All’ospedale acerrano, rinomato leader nel settore della chirurgia estetica, si respira un senso di inquietudine e si sceglie di non commentare l’accaduto, confidando nella giustizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *