La finale dell'Eurovision Song Contest 2023: anticipazioni e il premio per il vincitore - Controcopertina
Seguici su Google News

La finale dell’Eurovision Song Contest 2023: anticipazioni e il premio per il vincitore

La 67esima edizione dell’Eurovision Song Contest sta per giungere al termine, con la tanto attesa finale che si terrà questa sera su Rai1 alle ore 21.20 circa. Oltre alla curiosità per l’esito della competizione, una delle domande più frequenti riguarda il premio che verrà assegnato al vincitore. Prima di svelare cosa si aggiudicherà il trionfatore, vediamo insieme alcuni dettagli sulla serata.

Preparativi per la finale

Tutto è pronto per l’epilogo di questa 67esima edizione dell’Eurovision Song Contest, che avrà luogo presso l’Arena di Liverpool. Sul palco saliranno i 26 Paesi che sono riusciti a superare le fasi di selezione delle due semifinali, insieme ai “Big Five” (Germania, Italia, Spagna, Ucraina e Inghilterra). A rappresentare l’Italia ci sarà Marco Mengoni, che presenterà una versione inedita del suo successo “Due Vite”, brano vincitore al Festival di Sanremo.

La serata sarà condotta dalla cantante ucraina Julija Sanina, l’attrice Hannah Weddingham, la cantante Alesha Dixon e il conduttore televisivo irlandese Graham Norton. In Italia, le serate sono state gestite da Gabriele Corsi e Mara Maionchi. Tra i 26 Paesi ancora in gara troviamo Austria, Portogallo, Svizzera, Polonia, Serbia, Francia, Cipro, Spagna, Svezia, Albania, Italia, Estonia, Finlandia e Repubblica Ceca, oltre ad Australia, Belgio, Armenia, Moldavia, Ucraina, Norvegia, Germania, Lituania, Israele, Slovenia, Croazia e Regno Unito.

Il premio per il vincitore: un’opera d’arte unica

Molti si chiedono quale sia il premio riservato al vincitore di questa prestigiosa competizione musicale. Prima di tutto, è importante sottolineare che il premio non consiste in un’assegnazione di denaro. Dal 2008, è stato scelto un premio ufficiale che rappresenta un’autentica opera d’arte. Si tratta di un microfono tradizionale in vetro trasparente, realizzato nel 1946 da Kjell Engam. Ogni dettaglio di questo microfono è dipinto e sabbiato con maestria.

L’artista si è dedicato all’arte del vetro per ben 30 anni e, negli ultimi tempi, ha sviluppato una particolare specializzazione nell’arte vetraria, le sue creazioni sono state esposte in numerose mostre in tutto il mondo. Pertanto, se state pensando che il premio consista in una somma di denaro, vi sbagliate. La vittoria comporta anche un’enorme visibilità per il vincitore, che avrà l’opportunità di farsi conoscere a partire da questa sera stessa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *