L’Eredità, in studio profondamente commossi anche Flavio Insinna



Flavio Insinna ha recentemente reso omaggio a un’amata star del mondo dello spettacolo, purtroppo scomparsa durante una partita a Ghigliottina a L’eredità. Il sentito momento ha lasciato tutti i presenti in studio profondamente commossi e toccati. Vediamo nel dettaglio cosa è successo.



Riccardo, il campione in carica del celebre game show, ha avuto una serie di sfortune negli ultimi tempi. Nonostante i cinque indizi dati da Flavio Insinna, “Maestro, congedo, vita, naturale e polvere”, Riccardo non è riuscito a indovinare la parola giusta e a vincere i 60.000 euro del gioco della Ghigliottina. Che sfortuna!

Le speranze di Riccardo si sono infrante ancora una volta quando ha sbagliato a indovinare la parola “Segno” e ha perso un’ingente somma di denaro. Tuttavia, il conduttore ha offerto un ulteriore indizio collegando la parola a un grande personaggio che non c’è più. Scopriamo chi è!

Flavio Insinna prova una grande emozione pensando a L’Eredità: un ricordo dell’artista straordinario che l’ha preceduto.

Con sentimento appassionato, Insinna ha finalmente permesso al campione di trionfare, onorando il grande maestro Gigi Proietti, scomparso a Roma il 2 novembre 2020. La parola esatta che ha permesso al campione in carica di portare a casa il montepremi è stata “Palcoscenico”, legata alla frase pronunciata da Flavio che l’attore ha spesso ripetuto nel corso della sua carriera.

Il conduttore ha dichiarato con passione: “Non si tratta di fare tardi, bisogna fare al momento giusto, non prima o dopo!”. Il Maestro Proietti era solito sottolineare che è meglio lasciare il palco un minuto prima, altrimenti il pubblico potrebbe scontentarsi.

L’appassionato omaggio di Flavio Insinna al grande attore ha messo in soggezione il pubblico, che ha applaudito con ammirazione l’eredità del maestro. Purtroppo, però, il ricordo affettuoso e l’accenno fornito non sono bastati al campione per portare a casa la vittoria.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *