Sabrina Salerno Biografia


Bella e resistente, Sabrina Salerno nasce a Genova il 15 marzo 1968. A sedici anni viene incoronata Miss Liguria e inizia il suo viaggio nel mondo dello spettacolo. Nonostante le insicurezze iniziali, Sabrina era determinata a raggiungere il successo e ha usato il suo fascino seducente per lasciare il segno. Tuttavia, il suo successo non è stato privo di difficoltà, come Sabrina racconta sul suo sito web: “Mio padre lasciò mia madre quando rimase incinta e non volle riconoscermi. Sono stata costretta a vivere con i miei nonni per cinque anni perché mia madre doveva lavorare e avevo solo dodici anni quando ho cercato di raggiungere mio padre per avere amore, sostegno, sicurezza e tenerezza. Ma mi sono scontrata con un muro. Nonostante tutto questo, ero determinata a rimanere forte e a costruire la mia armatura”.

Il suo fisico mozzafiato, la sua bellezza seducente e misteriosa (completa di un sottile strabismo di Venere che non fa che aumentare il suo fascino) e le sue curve voluttuose erano impossibili da ignorare. Nel 1985 fu invitata ad affiancare il leggendario Johnny Dorelli nella trasmissione “Premiatissima”, ma Sabrina non si accontentava di essere una semplice spalla. Voleva lasciare il segno nell’industria musicale ed era attratta dalle produzioni internazionali e dalla musica dance in voga all’epoca.

Ha rischiato, ha messo in gioco la sua reputazione e ha pubblicato il suo singolo di debutto “Sexy Girl”, una delle poche canzoni prodotte in Italia ma cantate in inglese, e ha dato i suoi frutti. Il singolo è salito alle stelle nelle classifiche italiane e tedesche. Finalmente, nella soffocante industria musicale italiana, qualcuno ha avuto il coraggio di presentarsi in un modo che avrebbe fatto invidia alle più famose star straniere. Al primo ascolto, la canzone non sembra fatta in casa, ma piuttosto importata da oltremanica.

Con l’approvazione entusiastica del pubblico, era giunto il momento di fare un grande salto di qualità e di pubblicare un album completo. Nel 1986-1987 esce Sabrina, con il singolo “Boys”, che ottiene un grande successo non solo in Europa, ma anche in Sud America e in Australia.

Con una dedizione incessante e innumerevoli richieste, Sabrina ha pubblicato numerose canzoni che sono state tutte accolte con grande entusiasmo dal pubblico. Nell’88 è uscito il suo album “SuperSabrina”, con il singolo “Like a Yoyo”. I suoi testi sono sempre stuzzicanti e sensuali, e Sabrina si concede con disinvoltura al suo personaggio sensuale, coltivato grazie alle innumerevoli fotografie provocanti e seducenti che la ritraggono sui giornali. Dopo un’esibizione di successo a Mosca nell’89, Sabrina si cimenta anche nel cinema e nello stesso anno recita nel film “Fratelli d’italia” al fianco di Jerry Calà.

Nel 1991 entusiasma il pubblico esibendosi al Festival di SanRemo insieme a Jo Squillo con la loro canzone di successo “Siamo Donne”. Nel 1995 ha debuttato in teatro sotto la direzione di Alessandro Capone nel ruolo di Fata Morgana nell’amata commedia “I cavalieri della tavola rotonda”. Nel 1999 ha avuto l’incredibile opportunità di partecipare a “Jolly Blue” di Max Pezzali, pubblicando al contempo il suo nuovo album “Un fiore è rotto”.

Con un fervore appassionato, Salerno è tornata in televisione nel 2002 come inviata speciale del programma di Italia 1 “Matricole e Meteore”, con l’affettuoso soprannome di “Sexy Bond”. Salerno era deciso a vestire i panni di un agente speciale e a far rivivere i fasti del mondo dello spettacolo che avevano avuto successo negli anni ’70 e ’80 e che nel frattempo erano stati dimenticati.

Dal 2001 al 2003, Sabrina ha entusiasmato il pubblico con la sua interpretazione nel musical “Emozioni”, diretto da Sergio Japino, con Ambra Angiolini e Vladimir Luxuria. La sua interpretazione è stata così accattivante da conquistare il cuore della critica. Nel 2004 Sabrina e il suo compagno Enrico Monti hanno avuto il figlio Luca Maria e due anni dopo si sono sposati nel 2006.

Nel 2005 si è fatta notare con la sua interpretazione in “Colori”, un film ispirato al Dogma 95 diretto da Cristiano Ceriello, che le è valso il premio della critica al Festival di Salerno. Continuando a brillare, nel 2006 ha recitato in “Film D”, sempre sotto la direzione di Ceriello.

Dopo nove anni di pausa, è tornata sulla scena musicale italiana nel settembre 2008 con un elettrizzante album a doppio disco intitolato “Erase/Rewind”, contenente 13 amati classici e 13 brani pop rock inediti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *