Caryl ha ucciso il marito Diego con coltellate alla gola e al corpo. La donna era stata visitata in Psichiatria ieri per allucinazioni e poi dimessa.



Nella tranquilla località di Martinengo, provincia di Bergamo, una tragedia ha scosso la comunità. Caryl Menghetti, 46 anni, ha compiuto un gesto orribile, uccidendo suo marito, Diego Rota, 55 anni, nella loro casa con diverse coltellate alla gola e al corpo. Scopriamo i dettagli di questo dramma che si è consumato nella notte.



I Dettagli del Delitto

Il terribile omicidio è avvenuto ieri, giovedì 25 gennaio, intorno alle 23:20, nella loro villetta di via Cascina Lombarda. I carabinieri, intervenuti tempestivamente, hanno constatato che il coltello da cucina utilizzato per il delitto è stato sequestrato per ulteriori analisi.

La Vita della Coppia

Diego Rota, operaio, e Caryl Menghetti, estetista, conducevano una vita apparentemente normale nella loro abitazione isolata a Martinengo. La coppia aveva una figlia di soli 5 anni, presente forse durante l’orrore della tragedia.

Profilo Psicologico di Caryl Menghetti

Secondo le prime informazioni, emergono dettagli significativi sulla salute mentale di Caryl Menghetti. La donna soffriva da tempo di problemi psichici, come indicato da un trattamento sanitario nel 2020. Recentemente, ha affrontato difficoltà lavorative e personali, influenzando negativamente il suo stato d’animo.

Le Allucinazioni e la Visita Psichiatrica

Nella giornata precedente al delitto, Caryl è stata sottoposta a una visita psichiatrica a causa di allucinazioni. Diego l’aveva accompagnata all’ospedale, e dopo la visita, è stata dimessa con una cura farmacologica. Purtroppo, la situazione è sfuggita al controllo, culminando nell’atto estremo compiuto la stessa notte.

Conclusioni e Arresto

Caryl Menghetti è stata arrestata dai carabinieri, che indagano sulle circostanze che hanno portato a questa tragedia. La comunità di Martinengo è scossa da questo dramma familiare, mentre le indagini cercano di comprendere appieno i motivi dietro questo gesto scioccante.



1 commento su “Caryl ha ucciso il marito Diego con coltellate alla gola e al corpo. La donna era stata visitata in Psichiatria ieri per allucinazioni e poi dimessa.”

  1. E’ evidente che la psichiatria non è una scienza esatta. Tante volte, troppe, si sbaglia nella valutazione di un paziente. Ricordo con orrore il caso di Angelo Izzo mandato libero dallo psicologo del carcere per poi andare a massacrare una madre e la figlia.

    Rispondi

Lascia un commento