Dove hanno girato Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia: location e luoghi



[su_expand more_text=”Articolo Completo” height=”0″ hide_less=”yes” link_style=”button” link_align=”center”]



Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia: Miniserie televisiva su Rai 1 che narra la vita di Goffredo Mameli.

Descrizione: Una produzione che esplora gli anni del Risorgimento italiano attraverso la figura di Goffredo Mameli, evidenziando il suo ruolo come poeta, patriota e autore dell’inno nazionale italiano.

Goffredo Mameli: Patriota e poeta italiano, protagonista della miniserie.

Descrizione: Una figura emblematica del Risorgimento italiano, la cui vita e opere sono al centro della narrazione, mostrando il suo impegno per l’unità e l’indipendenza dell’Italia.

Riccardo De Rinaldis Santorelli: Attore che interpreta Goffredo Mameli.

Descrizione: L’attore che dà vita a Goffredo Mameli nella miniserie, offrendo una performance che cattura lo spirito e la passione del giovane patriota.

Risorgimento italiano: Contesto storico della miniserie.

Descrizione: Il periodo di lotta per l’indipendenza e l’unificazione dell’Italia, sfondo delle vicende narrate nella serie, che mette in luce momenti cruciali e figure chiave di questo movimento.

Luoghi di ripresa: Torino, Genova, e Roma.

Descrizione: Le città storiche italiane dove è stata girata la miniserie, selezionate per la loro autenticità e capacità di trasportare gli spettatori nell’epoca risorgimentale.

Inno di Mameli: L’inno nazionale italiano scritto da Goffredo Mameli.

Descrizione: Il canto patriottico che simboleggia l’identità e l’orgoglio italiano, la cui creazione e significato sono esplorati nella miniserie.

Rai 1: Canale di trasmissione della miniserie.

Descrizione: La rete televisiva che ha trasmesso “Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia”, rendendola accessibile a un vasto pubblico italiano.

Rai Play: Piattaforma di streaming dove è disponibile la miniserie.

Descrizione: Il servizio online che offre la possibilità di guardare la miniserie anche dopo la sua messa in onda, ampliando l’accessibilità dello spettacolo.

[/su_expand]

Dove hanno girato Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia? La miniserie “Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia”, in onda su Rai 1, ci porta indietro al 1847, un periodo cruciale che precede di poco la prematura scomparsa del poeta e patriota Goffredo Mameli. Durante un elegante ballo a Genova, Mameli incrocia il destino con Geronima Ferretti, una nobildonna con cui scopre un’affinità d’ideali rivoluzionari. Tuttavia, l’armonia tra i due giovani innamorati si infrange a causa dell’intervento della madre di Geronima, fermamente contraria alla loro unione.

La vicenda si snoda attraverso momenti di passione e disillusione, con Mameli che, segnato dalla fine della relazione, si ritrova casualmente a unirsi a Nino Bixio e al movimento dei rivoluzionari di Entelema, dedicandosi corpo e anima alla causa della libertà.

Una Produzione Cinematografica che Racconta il Risorgimento

Girata nel 2023 tra le storiche città di Torino, Genova, e Roma, la miniserie è stata realizzata in dieci settimane di intense riprese. “Sognando l’Italia” non solo narra due anni di battaglie per l’indipendenza e le vicende della Repubblica Romana ma è anche un omaggio al sogno di un’Italia unita e libera, un sogno per cui Mameli sacrificò la propria vita a soli 21 anni, dopo essere stato ferito in battaglia.

Le Location: Un Viaggio nel Cuore del Risorgimento

Le riprese hanno toccato luoghi simbolo del patrimonio italiano, come il Castello di Agliè, la Villa Rignon a Torino, e il Castello di Strambino in Piemonte, selezionati per la loro autenticità e capacità di trasportare gli spettatori nell’epoca risorgimentale. I registi hanno espressamente scelto di avvalersi di scenografie reali per rendere omaggio alle bellezze italiane, creando un connubio perfetto tra storia e paesaggio.

Una delle scene più emblematiche, girata con il supporto del museo dedicato a Giuseppe Mazzini a Genova, cattura l’essenza della lotta e degli ideali che animavano Mameli e i suoi compagni, offrendo al pubblico un’immersione completa nell’atmosfera e nei valori del tempo.

“Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia” è più di una semplice miniserie: è un viaggio appassionante e commovente attraverso un periodo fondamentale della storia italiana, che celebra il coraggio, l’amore e il sacrificio di coloro che hanno sognato e combattuto per un paese unito. Rai 1 offre agli spettatori l’opportunità unica di riscoprire le radici del nostro paese attraverso gli occhi di Goffredo Mameli, un giovane che ha lasciato un segno indelebile nel cuore dell’Italia.

Scopriamo Goffredo Mameli, il giovane visionario che ha dato vita all’Inno d’Italia, attraverso la miniserie innovativa di Rai 1. Questa produzione, che illumina le pagine del Risorgimento italiano, ci invita a esplorare la vita di Mameli e il suo contributo indimenticabile alla nazione. Un viaggio nel tempo, ricco di passione e ideali, che promette di affascinare e ispirare.

Indice Dettagliato:

  • Visione d’insieme e programmazione
  • Trama avvincente
  • Cast stellare e figure storiche
  • Luoghi e tempi delle riprese
  • Il percorso dell’Inno d’Italia
  • Visione su RaiPlay

Visione d’Insieme e Programmazione: La miniserie, divisa in quattro episodi da cinquanta minuti ciascuno, andrà in onda su Rai 1 il 12 e 13 febbraio 2024, offrendo un ritratto intenso e coinvolgente di Goffredo Mameli, interpretato da Riccardo De Rinaldis Santorelli.

Trama Avvincente: Dal primo incontro con la Marchesina Geronima Ferretti, passando per la lotta per l’amore e la libertà, fino alla composizione dell’inno che unisce l’Italia, la serie racconta la vita di Mameli come mai prima d’ora. Dai salotti di Genova ai campi di battaglia, un viaggio emozionante nella vita di un uomo che ha sognato un’Italia unita.

Cast Stellare: Accanto a De Rinaldis Santorelli, un cast di talenti emergenti e affermati, tra cui Amedeo Gullà, Neri Marcorè, e Lucia Mascino, danno vita a personaggi storici e a storie di coraggio, amore e dedizione.

Luoghi e Tempi delle Riprese: Girata tra Genova, Torino e Roma nel corso del 2023, la miniserie sfrutta scenografie naturali e palazzi storici, immergendo lo spettatore nelle atmosfere autentiche del Risorgimento.

Il Percorso dell’Inno d’Italia: La serie narra anche la nascita dell’inno nazionale, dalla fervida collaborazione tra Mameli e Michele Novaro fino al riconoscimento ufficiale nel 2017 come inno nazionale della Repubblica Italiana.

Visione su RaiPlay: Per chi non potesse seguire la messa in onda televisiva, Mameli sarà disponibile su RaiPlay, permettendo a tutti di scoprire o riscoprire la vita straordinaria di uno dei più grandi eroi del Risorgimento italiano.

Goffredo Mameli: non solo il poeta dell’Inno d’Italia ma un vero e proprio simbolo di libertà e unità, la cui vita e le cui opere continuano a ispirare. La miniserie di Rai 1 promette di essere un viaggio emozionante e illuminante nel cuore del Risorgimento, rendendo omaggio a un uomo che, con il suo coraggio e la sua poesia, ha contribuito a plasmare la storia d’Italia.



Lascia un commento