Fausto Brizzi accusa violenza: età, moglie, figli e dove vive il regista



Fausto Brizzi, regista e sceneggiatore italiano, si è distinto nel panorama cinematografico per le sue commedie di successo come “Notte prima degli esami” e “Maschi contro femmine”. La sua vita personale e professionale ha attirato l’attenzione sia per i trionfi artistici che per le controversie.



Fausto Brizzi: età, moglie, figli

Nato a Roma il 15 novembre 1968, Brizzi proviene da una famiglia con radici pugliesi per parte paterna e una madre dirigente amministrativa. La sua vita amorosa ha visto momenti significativi: dal 2008 al 2012, ha condiviso la sua vita con l’attrice Giorgia Würth; successivamente, nel 2014, si è unito in matrimonio con Claudia Zanella, da cui ha avuto una figlia, Penelope Nina, il 28 febbraio 2016. La loro relazione si è conclusa con una separazione nel 2018. Brizzi ha poi ritrovato l’amore con Silvia Salis, ex martellista e dirigente sportiva, sposandola il 14 novembre 2020.

L’indagine e l’archiviazione

Il 2017 ha segnato un periodo buio per Brizzi, accusato da diverse attrici di violenza sessuale durante servizi televisivi. Nonostante abbia sempre respinto tali accuse, la sua reputazione e carriera hanno subito un duro colpo. Fortunatamente per lui, nel 2019 le indagini sono state archiviate, permettendogli di riprendere le sue attività professionali.

Carriera

La carriera di Fausto Brizzi inizia dopo il diploma in regia al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 1984. Oltre a dimostrarsi un cineasta di successo, ha anche esposto le sue inclinazioni politiche, appoggiando Matteo Renzi in più tornate elettorali. Il suo matrimonio con Silvia Salis nel 2020 ha aperto un nuovo capitolo nella sua vita personale e professionale.

La sua opera come sceneggiatore prende il via con la fiction “Lui e lei” nel 1998 e si estende al cinema con “Tifosi” l’anno successivo. Successivamente, Brizzi ha lanciato titoli di successo che hanno lasciato un’impronta significativa nel cinema italiano. Tra questi, “Notte prima degli esami” e i suoi sequel, oltre a “Ex”, “Maschi contro Femmine” e “Femmine contro maschi”.

Nonostante le sfide incontrate nel 2016, l’archiviazione delle accuse nel 2018 ha segnato il ritorno di Brizzi alla regia con produzioni come “Amici come prima” e “Forever Young”. Il suo contributo nel mondo della pubblicità, inclusa la regia degli spot per il Festival di Sanremo nel 2021, conferma la sua resilienza e il suo talento indiscusso nel settore cinematografico italiano.



Lascia un commento