Il presidente di Fincantieri, Claudio Graziano, trovato morto in casa: sospetto suicidio



La comunità italiana è stata scossa dalla tragica notizia della morte del generale Claudio Graziano, presidente di Fincantieri. Questa mattina, il corpo del generale è stato rinvenuto nella sua abitazione nel centro di Roma. Graziano, che aveva 70 anni, ha ricoperto importanti ruoli militari e civili, incluso quello di Capo di Stato Maggiore della Difesa e presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea.



Secondo le prime ricostruzioni, Graziano è stato trovato nella sua camera da letto alle 9:50 da un agente della sua scorta, che possedeva le chiavi dell’abitazione. Anche se le cause della morte non sono state ufficialmente confermate, l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio. Il generale avrebbe lasciato un biglietto, e si sarebbe sparato. Questa tragica decisione arriva poco più di un anno dopo la morte della moglie, Marisa Lanucara.

Le prime reazioni alla notizia della scomparsa di Graziano sono state di sgomento e dolore. Antonio Tajani, ministro degli Esteri, ha espresso il suo cordoglio su X: “La scomparsa del generale Claudio Graziano mi lascia senza parole. Era un amico ed è stato uno straordinario ufficiale che ha reso onore all’Italia anche nei suoi ruoli europei. Una preghiera lo accompagni nel viaggio per raggiungere la sua sposa”.

Anche la premier Giorgia Meloni ha condiviso il suo dolore: “Sono sconvolta dalla notizia della tragica scomparsa del Generale Claudio Graziano. Ci lascia un integerrimo servitore dello Stato, che in tutta la sua vita ha reso onore alla Nazione, alle Forze Armate e alle Istituzioni con dedizione, competenza e professionalità. Desidero rivolgere, a nome mio e di tutto il Governo, il cordoglio e la vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari”.

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricordato Graziano come “un generoso e leale uomo delle istituzioni, capace di mettere sempre al servizio della Repubblica la sua competenza e la sua professionalità”.

Nato nel 1952, Graziano ha avuto una lunga e prestigiosa carriera militare. Dal febbraio 2015 al novembre 2018, è stato Capo di Stato Maggiore della Difesa, per poi diventare presidente del Comitato Militare dell’Unione Europea. Nel maggio 2022, la Cassa depositi e prestiti lo ha nominato presidente del Consiglio di amministrazione di Fincantieri, uno dei più grandi complessi cantieristici del mondo. Da settembre 2022, Graziano ricopriva anche il ruolo di presidente di Assonave (Associazione Nazionale dell’Industria Navalmeccanica).

La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine sulla morte di Graziano. Come da prassi, l’ipotesi di reato è istigazione al suicidio, necessaria per svolgere tutti gli accertamenti possibili. Sul posto sono intervenuti il medico legale, il magistrato di turno e le forze dell’ordine per raccogliere tutti gli elementi utili a chiarire le circostanze del decesso.

Il ministro della Difesa, Guido Crosetto, ha voluto ricordare Graziano con queste parole: “Con il generale Claudio Graziano abbiamo vissuto percorsi comuni esaltanti e allo stesso tempo impegnativi per migliorare la nostra Difesa. La sua scomparsa mi lascia un profondo senso di tristezza e rappresenta una grave perdita per la Difesa e per l’intera Italia”.

Anche il leader della Lega e vicepremier Matteo Salvini ha espresso il suo cordoglio: “È una notizia sorprendente e quindi molto dolorosa, condoglianze alla famiglia”. Il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, ha ricordato Graziano come “un uomo che ha saputo, con il suo carisma, la sua professionalità, le sue capacità e gli alti incarichi ricoperti, tenere alto il nome dell’Italia nel mondo”.

Il presidente della Commissione Difesa della Camera, Nino Minardo, ha scritto: “La morte del generale Claudio Graziano è una notizia che ci riempie di sgomento e di profondo dolore. Una perdita terribile per il Paese e per Fincantieri”.

Il titolo di Fincantieri ha reagito in Borsa alla notizia della morte di Graziano con un significativo calo, scendendo sotto i 5 euro e perdendo oltre il 3%. Il gruppo ha espresso “immenso dolore per l’improvvisa scomparsa del Generale Claudio Graziano, Presidente del Gruppo, che lascia un grande e incolmabile vuoto”. L’amministratore delegato di Fincantieri, Pierroberto Folgiero, ha ricordato Graziano come “un grande condottiero, che ha dedicato tutta la sua vita all’Italia, ma anche un grande manager ed un grande amico”.

La scomparsa del generale Graziano segna la fine di una carriera dedicata al servizio dello Stato e alla difesa della Nazione. Il suo impegno e la sua dedizione resteranno nella memoria di tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *