Ipotesi femminicidio, giovane donna trovata morta per impiccamento in una abitazione, forti sospetti sul compagno, lascia 3 figli



ragedia a Buggiano: presunto omicidio di Giusy Levacovich, comunità sconvolta e indagini in corso per chiarire la misteriosa morte della donna.



Una morte misteriosa

Un tragico evento ha sconvolto la tranquilla comunità di Buggiano, in provincia di Pistoia. L’11 giugno, il corpo senza vita di Giusy Levacovich, 39 anni, è stato rinvenuto all’interno della casetta prefabbricata dove viveva con i suoi tre figli. Giusy è stata trovata appesa a un cappio, ma gli inquirenti sospettano che non si tratti di suicidio, bensì di un omicidio. I segni di strangolamento presenti sul corpo non corrisponderebbero a quelli provocati dalla corda, suggerendo che qualcuno potrebbe aver inscenato la scena per coprire un femminicidio.

L’allarme e il contesto

L’allarme è stato lanciato da un parente della vittima. Quando i carabinieri sono giunti sul posto, il compagno di Giusy era irreperibile, un’assenza che è durata quasi tutta la giornata. Solo verso le 20:00 l’uomo si è presentato alla caserma, dove è stato interrogato. Durante le indagini, i carabinieri hanno ascoltato anche altri membri della comunità nomade nel tentativo di ricostruire i fatti che hanno portato alla morte della donna. La temporanea scomparsa del compagno ha sollevato ulteriori sospetti, anche se al momento non ci sono accuse formali.

Indagini e ipotesi di femminicidio

Le prime indagini hanno rivelato segni di strangolamento non compatibili con quelli che sarebbero stati causati dalla corda trovata intorno al collo di Giusy. Questo elemento ha spinto gli investigatori a considerare l’ipotesi di una messa in scena del suicidio per nascondere un femminicidio. La possibilità che l’assassino sia una persona conosciuta dalla vittima, forse il suo compagno, è al centro delle indagini. I carabinieri stanno esaminando tutte le prove disponibili e ascoltando testimonianze per fare luce su questa tragica vicenda.

Ulteriori sviluppi

Nel frattempo, la comunità di Buggiano è in stato di shock. La morte di Giusy Levacovich ha aperto una ferita profonda e ha messo in evidenza la necessità di indagare a fondo per garantire giustizia. Le autorità stanno lavorando senza sosta per raccogliere informazioni utili e chiarire le circostanze della morte. I tre figli di Giusy, ora senza madre, sono al centro delle preoccupazioni della comunità che si è stretta attorno a loro per offrire supporto.

 

Le indagini sono ancora in corso e ogni dettaglio può essere cruciale per risolvere il caso. La speranza è che presto si possa fare chiarezza su questa tragica perdita e che venga assicurata giustizia per Giusy Levacovich e i suoi bambini. La comunità di Buggiano, intanto, attende con ansia ulteriori sviluppi, sperando che la verità possa emergere e portare una qualche forma di conforto in questo momento di dolore.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *