“Ho fatto una fesseria”. Spara e ammazza la moglie, poi chiama il figlio e si toglie la vita. Omicidio – suicidio a Camogli

Ancora una tragedia in Italia: un uomo ha sparato la moglie e poi ha deciso di togliersi la vita. Omicidio-suicidio a Camogli, in Liguria. Un ex commerciante di 77 anni ha ucciso la moglie di 70 anni e poi si è tolto la vita. Come ricostruito dagli inquirenti, l’uomo ha chiamato il figlio prima di suicidarsi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e il magistrato di turno. Secondo le ricostruzioni, l’anziano, Stefano Martini, avrebbe sparato alla moglie Maria Schiaffino con una pistola calibro 38 e poi avrebbe rivolto l’arma contro se stesso. All’arrivo dei carabinieri, l’anziano era in fin di vita e sarebbe morto subito dopo. Le indagini sono coordinate dal pubblico ministero Michele Stagno. A trovare i corpi delle due vittime sono stati i carabinieri, allertati dal ragazzo subito dopo la telefonata del padre. I militari sono arrivati immediatamente nell’appartamento di via Rosselli a Camogli: hanno trovato la donna già deceduta e l’uomo in fin di vita, morto poco dopo.

Intanto, si cerca di ricostruire il movente dell’omicidio – suicidio. I carabinieri non hanno trovato biglietti o lettere che potrebbero dare una qualsiasi spiegazione al gesto. Camogli è in lutto. Nel piccolo paese ligure tutti conoscevano e rispettavano l’anziana coppia composta da Stefano e Maria. Martini, del resto, era stato per anni titolare della pescheria sul porticciolo di Camogli e proprio perché commerciante avrebbe ottenuto il porto d’armi che l’aveva poi portato a acquistare la calibro 38. La stessa arma ha portato a un omicidio-suicidio che non sembra avere un perché.

Si tratta di un gesto ‘inspiegabile’. I cittadini di Camogli che conoscevano la coppia non riescono a darsi pace: qualcuno li aveva visti passeggiare tranquillamente domenica pomeriggio nel borgo. Non c’erano segnali che potessero far intendere dell’imminente tragedia: Stefano e Maria erano tranquilli, sereni, hanno salutato amici e conoscenti. Si sono anche recati in spiaggia dove sono stati raggiunti da alcuni amici. Nemmeno il figlio Roberto, che ora è sotto choc, sarebbe stato in grado di spiegare cosa sia successo. (Continua a leggere dopo la foto)

I carabinieri, che hanno messo i sigilli all’appartamento e sequestrato la pistola, ora stanno cercando di ricostruire l’accaduto a partire dalla detenzione dell’arma fino alle motivazioni che hanno portato Martini a uccidere sua moglie e poi a spararsi. L’ennesimo caso di omicidio – suicidio ‘stravolge’ l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *