Il Natale ti deprime? È tutta colpa dell’effetto Grinch: ecco chi colpisce di più e perché

A Natale  non siamo solo tutti più buoni, alcuni di noi sono anche più depressi. Come spiega Maurizio Pompili, professore di psichiatria, direttore della scuola di specializzazione in psichiatria all’Università Sapienza di Roma e del Servizio per la Prevenzione del suicidio dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria S. Andrea, sotto le feste è possibile rischiare di soffrire dell’effetto Grinch. Vediamo di cosa si tratta.

Cos’è l’effetto Grinch. Quando parliamo di effetto Grinch ci riferiamo a quel senso di lontananza rispetto al buon umore tipico del periodo natalizio, durante questo momento dell’anno alcune persone sentono il peso della fine dell’anno che si avvicina e questo può innescare malumore e depressione, ma anche spossatezza e irritabilità.

Chi ne risente particolarmente. Due sono le tipologie di persone che risentono maggiormente dell’effetto Grinch. Da un lato ci sono coloro che sono affetti da Seasonal affective disorder, un vero e proprio disturbo affettivo stagionale che influenza l’umore d’estate e d’inverno e che corrisponde a momenti dell’anno in cui, che lo vogliamo o no, dobbiamo fare i conti con il passato e tirare un po’ le somme. Dall’altro lato invece ci sono invece le persone che soffrono di disturbo bipolare, una patologia che alterna stati depressivi e stati euforici, “Si tratta di persone in equilibrio molto precario, che hanno bisogno di ritmi regolari, sonno adeguato, pochi stimoli. Con le feste si dorme meno e l’eccitazione generale può innescare stati depressivi: arriva allora l’insonnia o un’eccessiva sonnolenza, l’irritabilità e la spinta a mangiare continuamente carboidrati” spiega Maurizio Pompili.

Lo stress dei regali. A tutto questo si aggiunge una componente consumistica molto stressante: quella dei regali di Natale che, invece di rappresentare un piacere sembrano essere sempre di più un problema.

Che fare dunque per superare questo periodo? Il consiglio è quello di cercare di vivere il Natale con più rilassatezza e meno pretese, a partire dai doni, per avvicinarsi nuovamente al vero spirito di questa festa.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.