Press "Enter" to skip to content

Legge 104: permessi retribuiti per coppie di fatto e lavoratori part-time

La legge 104 è quella norma che riconosce importanti agevolazioni alle persone affette da gravi disabilità, ovviamente accertata. Le premesse su cui si fonda questa legge sono: l’integrazione sociale e il riconoscimento dei diritti alle persone disabili alle loro famiglie. Questa agevolazione riguardano soprattutto i permessi retribuiti alle persone affette dalla disabilità oppure loro parenti più stretti, vediamo nello specifico a chi sono riconosciute queste agevolazioni e quindi la possibilità di usufruire di questi permessi:

sicuramente la persona disabile, e poi alla loro famiglia e quindi ai parenti che possa rientrare fino al terzo grado di parentela.

Nel 2017 sono intervenuti importante novità tutela del disabile, ma anche delle famiglie e anche famiglie di fatto. Quindi per poter usufruire dei permessi retributivi della legge 104, non saranno più soltanto i genitori, o il marito o la moglie ma anche il convivente, quindi anche alle coppie di fatto viene riconosciuto il diritto a poter usufruire dei permessi retribuiti.

Altra importante novità che si aggiunge a questa è il riconoscimento da parte della corte di cassazione, e quindi con una sentenza che ha esteso la possibilità di usufruire dei permessi retribuiti anche a chi svolge un lavoro part-time, sia orizzontale e verticale. Alla base delle del riconoscimento del beneficio c’è il fatto che colui che ne fruisce deve essere un dipendente sia pubblico che privato e deve essere ovviamente assicurato presso l’Inps.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *