Momo Game arriva su WhatsApp, la polizia avverte sulla sua pericolosità

Poco tempo fa spopolava l’assurdo gioco del Blue Whale Challenge, la pratica era diventata virale destando molte preoccupazioni a livello mondiale. Una volta superato questo fenomeno, sembra sia giunto proprio in quest’ultimo periodo un nuovo gioco chiamato Momo game che viene trasmesso tramite WhatsApp e di cui si parla sempre di più sulla rete ed anche sui social. I giovani sono stati invitati a non farsi coinvolgere da questo gioco. Un appello è stato anche lanciato alle famiglie le quali devono controllare sempre con attenzione l’attività sociale dei propri figli, soprattutto se questi sono adolescenti. Il nome di questo gioco è Momo e l’aspetto è piuttosto terrificante. Effettivamente ciò che appare è una sorta di mostro con due occhi piuttosto sporgenti, la pelle pallida ed un sorriso sinistro, la cui immagine pare sia diventata particolarmente famosa soprattutto su WhatsApp dove viene visto come una sorta di sfida virale.

Nonostante possa apparire qualcosa di innocuo, le autorità avvertono che Potrebbe trattarsi di un gioco piuttosto serio ed anche molto pericoloso. Sulla vicenda è intervenuta l’unità crime di ricerca web del procuratore generale dello stato di tabasco in Messico, che su Twitter scrive: “Tutto è iniziato in un gruppo su Facebook dove i membri sono chiamati a stabilire la comunicazione tra loro attraverso un numero sconosciuto”. Poi aggiunge: “Diversi utenti hanno detto che se invii un messaggio a ‘Momo’ dal tuo telefono cellulare, lui risponde con immagini violente e aggressive, e ci sono anche quelli che dicono di aver ricevuto minacce e di aver visto pubblicate informazioni personali”.

Questo fenomeno sembra che si stia diffondendo in poi in tutto il mondo dagli Stati Uniti, alla Germania e alla Francia Anche se in Italia al momento non sembra essere particolarmente conosciuto. Proprio la polizia spagnola ha fatto sapere che è meglio evitare di imbattersi in Queste sfide assurde che si stanno trasformando in una vera e propria moda su WhatsApp.

Per chi non avesse ancora capito, Momo ha origini giapponesi ed un immagine terrificante che appartiene ad una scultura di una donna uccello ed è stata postata per la prima volta nel 2016 In una galleria d’arte alternativa a Ginza un quartiere di Tokyo. In tanti paragonano questo nuovo gioco al Blu Whale, una sfida che è diventata virale proprio nel mese di aprile 2017 e che pare abbia allertato le autorità per incitamento al suicidio. La moda di Momo si diffonde su internet e al momento se ne parla davvero in tutto il mondo.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.