Pensioni ultime notizie, ridotta ancora Quota 100. Spariti 5 miliardi

Le ultime notizie in termini pensioni sono ancora concentrati su Quota 100 e più nello specifico sul fatto che questa misura sia stata giorno dopo giorno ridotta sempre di più. Sembra che siano spariti circa 5 miliardi destinati a Quota 100 e reddito di cittadinanza e questo farebbe pensare allo slittamento in avanti di questa misura pensionistica che molto probabilmente non partirà più dal primo gennaio, ma dal mese di aprile. Molte risorse, dunque, che sono state ampiamente discusse da lega e Movimento 5 Stelle potrebbero essere reindirizzate e investite in altro. Sarebbero stati questi Sostanzialmente i temi dell’incontro avvenuto tra il premier Giuseppe Conte ed il presidente della commissione Ue Jean Claude Junker. Nel corso di questo incontro particolarmente importante soprattutto per il nostro paese, il presidente della commissione ha ribadito di non essere assolutamente in guerra con l’Italia e che ovviamente tra Roma e Bruxelles, il dialogo continuerà ad esistere semplicemente finalizzato a ridurre quelle differenze che al momento ci sono in termini di vedute tra l’Italia e la Commissione Europea.

Ancora qualche dubbio però su come si deciderà di intervenire sulle misure di assistenza e sostegno per potere confluire degli investimenti. Comunque sulla base di queste dichiarazioni, sembra proprio che la tensione che si era venuta a creare tra Roma e Bruxelles nei giorni scorsi, in seguito all‘incontro tra Conte ed il Presidente Junker si sia allentata e lo si evince da un dossier che lo stesso Premier Conte, ha consegnato direttamente al presidente della commissione europea un documento che sancisce una sorta di compromesso.

Da quanto riferito, sembra che però in questo documento ci sia stata una sorta di trasferimento di 45 miliardi di euro dedicati inizialmente a Quota 100 il reddito di cittadinanza, soldi che sarebbero stati reindirizzati verso gli investimenti ovvero la scommessa per poter convincere l’Europa sulla tenuta delle Stime di crescita per il prossimo anno previste nella Manovra, che sono state ritenute poco credibili.

La domanda adesso è una sola ovvero quando Quota 100 potrebbe partire. Sulla base delle notizie sopra riportate, ad oggi Quota 100 potrebbe partire non più da gennaio, ma dal mese di aprile 2019. Di contro Luigi Di Maio ha smentito categoricamente che ci possano essere delle riduzioni di platea per le misure del quota 100 e reddito di cittadinanza e Matteo Salvini invece è tornato a rassicurare affermando che il superamento della legge Fornero ci sarà e che il governo non ha alcuna intenzione di fare passi indietro. Notizie, dunque, non molto rassicuranti per tanti italiani che aspettavano con ansia il mese di gennaio per poter usufruire della possibilità di andare in pensione con Quota 100. Nel dossier che Conte ha presentato a Juncker ci sarebbe largo ad investimenti e crescita.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.