Press "Enter" to skip to content

Stipendi dipendenti pubblici, al via gli aumenti: tutte le novità del Ddl Concretezza

Diverse novità per la pubblica amministrazione sono state annunciate nelle scorse ore e sarebbero inclusi nel ddl concretezza, approvato dal Consiglio dei Ministri. Si tratta di un testo che è collegato alla Legge di bilancio e che prevede anche delle grandi novità per quanto riguarda la pubblica amministrazione.  Questo testo è stato proposto dal Ministro Giulia Bongiorno e prevede degli interventi atti a migliorare l’efficienza proprio della pubblica amministrazione centrale e locale, con tutta una operazione chiamata nucleo della concretezza. Questo prevede delle misure preventive, riguardanti l’assenteismo e nello specifico sono previste verifiche biometriche e lo sblocco di un turnover, con tanto di assunzioni di personale con contratto a tempo indeterminato, a partire proprio dal prossimo anno.  Queste sono soltanto alcune delle novità che sono incluse nel ddl concretezza, che ricordiamo è stato approvato proprio dal Consiglio dei Ministri.  Ma vediamo più nello specifico in cosa consistono queste misure.

Ddl Concretezza: controllo biometrico identità per tutti i furbetti

Lo abbiamo in parte già annunciato, ovvero a partire dal prossimo anno, potrebbero scattare tutta una serie di controlli contro l’assenteismo nella pubblica amministrazione, con l’ applicazione di sistemi di rilevazione delle presenze attraverso il riconoscimento delle impronte digitali, oppure il riconoscimento dell’iride o della fisionomia del volto. Nello specifico, dunque, gli impiegati pubblici potrebbero essere sottoposti ad una verifica biomedica della proprietà identità e questo servirà a mascherare i cosiddetti furbetti del cartellino. Questa verifica avverrà non soltanto l’ingresso ma anche all’uscita di tutti gli uffici della pubblica amministrazione e sembra che questa novità sia stata introdotta con grande entusiasmo da parte del garante della privacy che prevede anche l’installazione di telecamere di videsorveglianza.   Ovviamente, tutto ciò avrà un costo e difatti il governo ha stanziato un fondo di circa 35 milioni di euro soltanto per l’anno 2019.

Ddl concretezza, Nucleo della Concretezza

Tra le tante altre novità contenute nel ddl concretezza ci sarebbe la task-force che è stata denominata Nucleo della concretezza e che è istituita presso il dipartimento della funzione pubblica che pare abbia il compito di verificare proprio la concreta realizzazione di tutte quelle misure che risultano indicate dal Piano Triennale per l’efficienza della pubblica amministrazione, con tanto di sopralluoghi effettuati direttamente sul posto di lavoro.

Questo nucleo della concretezza, avrà anche il compito di sopportare tutti gli uffici in quella che è la realizzazione di eventuali misure correttive. Si prevede che questo nucleo della concretezza sia composto da ben 53 persone, di cui 23 saranno individuate tra i dipendenti pubblici e ci sarà un dirigente al vertice che sarà poi affiancato da altri due.  Anche questo avrà un costo ed il governo ha stanziato circa 4,1 milioni a decorrere proprio dal 2019. Il nucleo dovrà anche effettuare tutta una serie di sopralluoghi al fine di rilevare lo stato di attuazione delle disposizioni da parte delle pubbliche amministrazioni e di individuare eventualmente una soluzione per garantire una migliore gestione delle risorse umane.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *