Terremoto a Roma, moltissima paura ma nessun danno

Lo sciame sismico è ancora in atto in Italia. Nella nottata un ulteriore scossa di magnitudo 3.2 sulla scala Richter è arrivata a 4 chilometri di distanza da Gallicano, nel Lazio. La scossa, registrata a una profondità di 10 chilometri, ha fatto fermare i sismografi 52 minuti dopo la mezzanotte ma non si hanno notizie di danni.

La terra continua a tremare anche nelle zone etnee. Una scossa di 2,9 gradi è stata registrata a 12 km da Ragalna alle 04:12; mentre scosse di magnitudo inferiori -di 2,1, 2,3 e 2,2 gradi – sono state registrati -secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – nella zona di Zafferana Etnea qualche minuto prima delle 04:00

È evidente che la scossa di terremoto ha provocato nella popolazione momenti di paura, l’epicentro è stato tra Gallicano nel Lazio e Colonna. L’attuale Primo cittadino del comune e ha spiegato che il suo territorio è molto ampio.

Immediatamente dopo il Sisma ha raccontato “abbiamo fatto un sopralluogo in diverse aree, compreso quella dell’epicentro, che è stato localizzato nell’area chiamata Acqua Traversa, alla periferia di Gallicano, sull’asse della Prenestina, dove vivono circa 2000 persone. Tutte hanno riferito di aver avvertito molto forte il moto sussultorio del terremoto: ‘i lampadari quasi non si sono mossi, hanno oscillato pochissimo ma i letti sono sobbalzati anche di 10-15 centimetri’, hanno riferito i cittadini”.

Pubblicato in News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.