Albano Carrisi sa come è morta la figlia Ylenia: “Ho bevuto fino a stordirmi”

Pubblicato il: 23 Dicembre 2019 alle 8:32

L’attenzione mediatica resta concentrata sulla famiglia Carrisi che in queste ultime settimane sta attraversando un periodo molto difficile. La morte di mamma Jolanda ha inevitabilmente riaperto la ferita per la scomparsa di Ylenia, anche se Abano in un certo qual modo ha sempre saputo cosa è successo alla figlia.

Albano dopo la scomparsa di Ylenia

In questi anni siamo sempre stati abituati a vedere Albano Carrisi come una persona estremamente forte, positiva e carismatica tanto da non riuscire a capire come sia riuscito a gestire il dolore per la scomparsa della figlia Ylenia.

Albano ha sempre parlato di un dolore composto, una sorta di the show must go on nonostante tutto e tutti, sempre pronto a salire sul palcoscenico dedicandosi al suo grande amore e la passione per la musica che negli anni è sempre stata la cura di ogni male. Dopo la scomparsa di Ylenia nella vita di Albano sono cambiate davvero tantissime cose, come il divorzio da Romina e l’arrivo di Loredana Lecciso, motivo per cui i fan si chiedono: cosa succederà adesso?

Albano Carrisi sa come è morta la figlia Ylenia

Come abbiamo avuto modo di spiegare all’inizio del nostro articolo, Albano Carrisi in un certo qual modo ha sempre sostenuto di sapere cosa è successo alla figlia e il perché la giovane sia effettivamente morta e non semplicemente scomparsa come ha sempre sostenuto l’ex moglie Romina Power.

La scomparsa della primogenita è diventata oggetto di discussione in occasione di una passata intervista riportata da Kontrokultura in cui è possibile leggere: “Già una volta, sotto l’effetto di stupefacenti, era entrata nel Mississippi, rischiando la vita. Ho nutrito per anni la speranza, ma oggi so che se n’è andata tra le acque di quel fiume”.

“Ho bevuto fino a stordirmi”

Nonostante Albano Carrisi sia stato sempre un uomo molto forte, la scomparsa della figlia Ylenia ha messo a dura prova anche lui. Il cantante di Cellino San Marco, sicuro di quello che possa essere stato l’amaro destino di Ylenia ha chiesto e ottenuto la dichiarazione di morte presunta della figlia nel 2014 e solo dopo anni, con tanta fatica, riesce a parlare del fatto.

Albano Carrisi, non a caso, parlando del momento in cui ha deciso di rompere il silenzio sulla scomparsa di Ylenia ha dichiarato: “Ho bevuto fino a stordirmi prima di aggiungere alla mia autobiografia la parte sulla scomparsa di mia figlia Ylenia. Poi ho chiamato il giornalista che ha collaborato con me alla stesura del libro, e ho dettato. Non ho neppure voluto rileggerlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *