Belen e Stefano de Martino, la loro storia non è tramontata

Forse Verona è davvero la città dell’amore. Forse lo spirito appassionato e romantico di Romeo e Giulietta aleggia in queste vie e infonde qualcosa a chi vi passa. Quella storia è finita in tragedia, quella tra Belen Rodriguez e Stefano De Martino forse non è mai finita del tutto. E, da dramma di un matrimonio andato in fumo qual era potrebbe trasformarsi in sogno magico che si ricompone. Belen e Stefano, infatti, starebbero esplorando una nuova dimensione di vita insieme, che va al di là del loro ruolo di genitori e delle attenzioni che nutrono per il figlio Santiago, di 5 anni, che chiamano affettuosamente Santi. Per una volta, tutto ciò che la cronaca rosa ha registrato nell’ultimo periodo al loro riguardo ha poco a che fare con le illazioni. Stiamo ai fatti: Stefano e Belen, a parte il black out dell’inizio della separazione – siamo a dicembre 2015 – hanno sempre continuato a vedersi. Prima solo per il bene del bimbo poi, pian piano, per ritrovare un dialogo e un modo più costruttivo di essere una buona mamma e un bravo papà. Ruoli ai quali entrambi tengono immensamente. Ma nell’ultimo mese gli incontri tra i due sono decisamente aumentati e sempre più spesso documentati da foto e apparizioni in Tv o a eventi di moda. Insieme sono stati nel programma Sanremo young, condotto da Antonella Clerici.

L’argentina più caliente della Tv fa parte della giuria. De Martino è stato ospite per promuovere il debutto della sua trasmissione, Made in Sud, che già partiva con uno specialissimo in bocca al lupo social: quello di Belen.

Belli come il sole, i due siedono vicini, parlano fitto, si sussurrano frasi alle orecchie. C’è intesa. Evidente e palpabile. Così tanta da giustificare il gossip che acclama il ritorno di fiamma. Stranamente nessuno dei due si affretta a smentire. Anzi. Poi Stefano e Belen si incontrano, appunto, a Verona. Il motivo è ancora una volta di tipo professionale. Sono ospiti in prima fila nel parterre della sfilata di abiti da sposa e cerimonia di Atelier Emé. Seduti spalla a spalla, lasciano trapelare un’intesa evidente, palpabile. Era la prima volta che la coppia si vedeva insieme a un evento. Lei, abitino monospalla scarlatto, ha dispensato sorrisi a tutti.

Lui, elegante in nero, sembrava molto a suo agio, per nulla imbarazzato davanti al fuoco prolungato di flash che gli è esploso davanti. E vederli così uniti ha dato nuova linfa alle suggestioni che aleggiano da mesi. Inoltre, alcune persone vicine alla showgirl e al conduttore si sono lasciate scappare che qualcosa tra i due sia cambiato dopo il viaggio di Belen in Argentina, a fine dicembre. Forse quella fuga solitaria nella sua terra è servita a lei per pensare e a lui per capire dove voleva dirigere la sua vita. L’ultimo e più significativo indizio è recente. Il 5 marzo, in un locale milanese, è andata in scena la festa di compleanno di Veronica, l’adorata mamma di Belen, che ha spento 56 candeline. C’erano gli amici, tutta la famiglia riunita, mancava solo il fratello Jeremias, in quei giorni ancora in gara all’Isola dei famosi.

Ma non mancava Stefano De Martino. Che, pur non avendo voglia di palesare pubblicamente la sua presenza, è stato immortalato in un frammento di una story di Instagram. Rivelando, così, di essere anche lui parte della famiglia festante. Insomma, passo dopo passo la coppia si sta riavvicinando. E nonostante gli impegni di lavoro – lui a Napoli con Made in Sud, lei alle prese a fine marzo con il debutto di Colorado, lo show comico di Italia 1 che condurrà in coppia con Paolo Ruffini, non è raro incontrarli mentre passeggiano in centro a Milano. Sempre sorridenti e con il figlio che assomiglia in modo sorprendente al padre. I fan della coppia attendono questo momento da sempre. Da quel giorno di dicembre 2015 quando appresero da una nota del legale di Belen la fine del matrimonio. Una decisione che aveva lasciato tutti increduli. I loro sostenitori non hanno mai smesso di fare il tifo per i Demartinez, così venivano chiamati De Martino e la Rodriguez quando erano marito e moglie. Non si sono rassegnati nemmeno di fronte al nuovo amore di lei (il campione di motociclismo Andrea Iannone) e a qualche flirt di lui. Ed ecco adesso gli indizi di un nuovo inizio.

E, si sa, le belle notizie non arrivano mai da sole. Belen, infatti, pensando al futuro, non nasconde di sognare un altro figlio dopo Santiago. Coincidenza: anche Stefano ha recentemente confidato di desiderare un altro bambino, anzi una bambina. Sono solo casualità? Ai romantici la cosa sembra quanto mai sospetta. Sarà la potenza dell’amore, il benefico spirito di Romeo e Giulietta, il desiderio di rivedere una coppia da sogno riunita. Ma il velo sottile di speranza che Belen e Stefano possano essersi davvero riappacificati, e abbiano ripreso il filo della storia da dove si era interrotta, sta diventando qualcosa di molto più concreto. E loro? Guardano i social impazzire per la vicenda, ma non commentano. Preferiscono vivere la loro nuova attrazione con prudenza.

Sono un tipo geloso, ma con Belen ho sempre avuto fiducia nel nostro legame

Ha quasi 30 anni e gli ultimi dieci li ha passati sulle prime pagine dei giornali per le sue vicende sentimentali. «Ogni etichetta che mi è stata appiccicata è stata la mia forza perché se c’è un pregiudizio nei tuoi confronti è più facile far vedere che sei meglio di come ti descrivono». Stefano De Martino è uno degli esempi più calzanti della teoria secondo la quale il gossip può soffiare vento sulle ali ma poi, per rimanere in quota, occorre usare la testa. E così, dopo essere stato ballerino e conduttore del daytime di Amici, caposquadra a Pequeños gigantes, mentore a Selfie e inviato all’Isola dei famosi, eccolo alla guida di un programma comico di Raidue, Made in Sud, che è un volo pindarico, ma è anche un modo per uscire dagli schemi. Poi c’è sempre Belen e quell’amore tira-e-molla che appassiona tanto e che confonde soprattutto gli interessati, sospesi fra l’impossibilità di stare lontani e la difficoltà di ricostruire la favola, ma c’è oggi in entrambi una maturità e una consapevolezza che potrebbe scongiurare gli errori del passato.

Domanda. Le donne dicono spesso: “Cerco un uomo che mi faccia ridere”. È per questo che ha accettato di condurre un programma comico? Risposta. «Sì, anche per questo (ride, ndr), ma soprattutto perché Made in Sud si avvicina molto a quello che vorrei fare in tv. Mi piacerebbe che tornasse il varietà di una volta, quello dove si canta, si balla, si gioca con l’ospite». D. Punta più sugli addominali o sul suo spirito? R. «Scelgo lo spirito perché mi affeziono difficilmente a cose che potrebbero cambiare, e gli addominali, come la bellezza in generale, non sono eterni, la mente sì». D. Chi le ha insegnato a prendere la vita con il sorriso? R. «Sono nato e cresciuto nel napoletano, a Torre Annunziata, per noi c’è sempre un motivo per ridere anche quando non ci sarebbe, perché volendo si trova».

D. È cresciuto nei programmi di Maria De Filippi, cosa ha imparato? R. «Soprattutto che in tv bisogna essere autentici, accettare i propri limiti e non mascherare i difetti. Il pubblico capisce quando una cosa è costruita e si allontana, per questo bisogna essere spontanei a costo di sbagliare, perché nell’errore si vede la tua umanità». D. La prima volta che l’abbiamo incontrata aveva meno di 20 anni, era un concorrente di Amici, ma aveva la consapevolezza che sarebbe arrivato. R. «È un mio atteggiamento mentale, cerco sempre di avere pensieri positivi perché il cervello funziona così: se sei preoccupato che una cosa vada male probabilmente lo farà; ma se tu immagini di raggiungere il traguardo avrai più possibilità di farcela. Sono sempre stato così, anche quando lavoravo al mercato non l’ho mai vissuto come un sacrificio estremo o una frustrazione perché sapevo che sarebbe stato solo un passaggio».

D. Come mai alcuni artisti di successo come Ultimo, Fedez, Sfera Ebbasta, provengono dalla periferia? R. «I momenti felici sono belli da ricordare, ma quelli tristi sono quelli che ti insegnano e, in questo senso, la periferia è una maestra insostituibile». D. “Dove l’aria è popolare è più facile sognare” cantava Ramazzotti. R. «È vero: quando non hai nulla da perdere non hai limiti nei tuoi sogni, potresti diventare chiunque perché non sei nessuno». D. È spavaldo? R. «Sarei ipocrita se dicessi di non essere sicuro di me, la consapevolezza di se stessi aiuta. Anche nel lavoro. Dopo quello che ho vissuto in questi anni so come non cadere in certe trappole».

D. Un anno fa, di questi tempi, faceva l’inviato per l’Isola dei famosi. R. «È stata un’esperienza formativa al 100%. Vorrei, però, che scrivesse una cosa: per me Alvin è il più bravo inviato in assoluto che abbia avuto l’Isola». D. Come ha visto Jeremias Rodriguez, suo ex cognato, nel reality? R. «L’ho visto molto bene, secondo me è una persona vera e mi piace questo di lui: abbiamo avuto un rapporto sempre onesto, nel bene e nel male». D. Ha amato e ha fatto anche soffrire due fra le donne più conosciute e amate d’Italia, Emma e Belen. Come ha fatto a farsi perdonare dal pubblico? R. «Se ho fatto degli errori, come tutti, sono stato vero, non c’è stato un calcolo e, soprattutto, non l’ho fatto con cattiveria». D. Ha sofferto per amore? R. «Sì».

D. È stato tradito, lasciato? R. «Tradito non so e non voglio saperlo, spero di no. Lasciato non ancora, ma è stata una sfortuna perché non sono mai stato capace di lasciare». D. Quando si fidanzò con Belen, nel 2012, sparì dalla tv, come mai? R. «Fu una combinazione di eventi che mi portò in quella condizione, ma in parte era voluta perché stava per nascere nostro figlio Santiago e non volevo stare lontano da casa. La mia carriera subì una battuta d’arresto ma lo rifarei perché mi sono goduto i primi anni di mio figlio». D. Quando poi tornò in tv, nel 2015, si lasciò con Belen. R. «Non sono abituato a mettere in relazione gli eventi, ma tutto succede per un motivo, imparo la lezione e vado avanti».

D. Si parla di un suo ritorno con Belen, la storia infinita. Cosa scriverebbe sul suo profilo Facebook alla voce “situazione sentimentale”? Single, relazione complicata o lascerebbe vuota la casella? R. «In quel caso mi toglierei da Facebook (ride, ndr). Ho capito che c’è una parte della propria vita che è meglio tenere per sé, è più bello così». D. Non ci dice, quindi, se state tornando insieme? R. «Se fosse così non avremmo motivo di nasconderlo». D. Ci tolga una curiosità: come ha fatto a non essere geloso di Belen in tutti questi anni? R. «Quando due persone stanno insieme devono darsi fiducia reciprocamente, se hai fiducia nel legame riesci persino a ridere della gelosia».

D. Ma a volte è una questione di carattere, lei non è un tipo geloso? R. «Sono geloso, e questa è una debolezza, quindi evito di mostrare il fianco e di farlo vedere». D. È vero che ha fatto il ballerino perché c’era più possibilità di avere successo con le ragazze piuttosto che con il calcio? R. «Ho scelto di fare il ballerino perché ho visto che mi riusciva meglio che fare il calciatore e, essendo ambizioso, ho seguito la strada nella quale pensavo di poter emergere». D.

Ha detto che suo padre è il suo eroe, è ancora così? R. «È un uomo che ha sempre difeso la propria dignità al punto che, quando grazie alla tv ho avuto i soldi per aiutare la mia famiglia, ha rifiutato: ha continuato ad alzarsi all’alba per andare a lavorare pur di pensare ai bisogni di tutti. E non ha avuto un padre, quindi ha dovuto imparare a farlo da solo. Io, invece, ho avuto lui». D. Alfonso Signorini, parlando di lei e Belen in un video per Domenica In ha detto: “Salute e figli maschi, ma anche femmine”. Vuole altri figli? R. «Sono sicuro che li avrò. Non so quando, ma nei miei progetti di vita ce n’è almeno un altro, una femmina». D. Sarebbe così geloso di una figlia femmina che “pagherebbe” per tutte le donne che ha tenuto sulle spine. R. «È vero, ma ogni volta che immagino di avere un altro figlio vedo il sorriso di una bambina»

La storia d’amore tra Stefano De Martino e Belen Rodriguez come l’incantevole saga Albano Carrisi e Romina Power? Pare proprio così visto che sono in molti a sperare chi rivedere di nuovo insieme il neo conduttore di “Made in Sud” con la bella argentina. Proprio nel corso della prima puntata di “Made in Sud” (andata in onda lunedì 4 marzo), in cui l’ex marito di Belen ha esordito come conduttore, è andato scena un siparietto di… gossip con tanto di imbarazzo In pratica è andata così: durante la sua esibizione, il comico Peppe lo dice avrebbe chiesto a De Martino: “Hai fatto pace o non hai fatto pace con Belen?”. Alla domanda a brucia pelo, sarebbe seguito un fragoroso applauso del pubblico, che da tempo sogna un ritorno di fiamma per i genitori di Santiago. Stefano, però, sarebbe stato evasivo e avrebbe replicato secco: “Alla gente non interessano queste cose, sono qua per lo spettacolo”. Un modo carino e simpatico da parte di De Martino per sorvolare sulla domanda. Intanto l’ex ballerino di “Amici” si gode il successo a lavoro: la prima puntata del programma comico in onda su Rai Due ha raccolto un discreto successo di pubblico.
Della serie: fortunato a lavoro… e in amore?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *