Bianca Guaccero ed il successo di Detto Fatto

Chiamata per la prima volta a vestire i panni della conduttrice “pura”, Bianca Guaccero ha vinto la sua scommessa. Il suo Detto Fatto, rivisto e corretto sulla base della personalità e delle attitudini della nuova padrona di casa, è stato uno dei programmi di maggior successo di Raidue nella stagione televisiva da poco conclusa. Schietta, simpatica e istrionica, la Guaccero’ ha profondamente rinnovato il format, precedentemente condotto da Caterina Balivo, e questa ventata di novità si è rivelata più che azzeccata. Confermatissima anche per la prossima stagione, Bianca, che presto si rifugerà nella sua Puglia per concedersi un po’ di relax in famiglia, si racconta con la consueta disponibilità e intelligenza .

Bianca, che bilancio fai della tua prima stagione alla guida di Detto Fatto? «È stata un’esperienza fantastica. Non sapevo a che cosa sarei andata incontro, visto che era la prima volta che mi buttavo senza la maschera di un personaggio da interpretare in un’avventura di questo tipo. Non potevo immaginare cosa di me sarebbe uscito fuori, cosa il pubblico avrebbe percepito e il mio bilancio è davvero straordinario».

Che cosa credi ti abbia permesso di esprimere Detto Fatto? «Il lato più ironico e spensierato del mio carattere. In televisione avevo sempre interpretato ruoli drammatici, come la cattiva della situazione. Insomma, dopo aver fatto tanto piangere, stavolta ho strappato più di un sorriso a chi mi seguiva. E, devo ammettere, è stata una bella soddisfazione. È stata proprio questa la mia vittoria! A Detto Fatto mi sono sentita così a mio agio che le mie amiche, quelle che mi conoscono bene, hanno sottolineato l’autenticità del mio modo di fare. In più di un’occasione, mi hanno detto che vedendomi in Tv riconoscevano il mio essere un po’ pagliaccio, un po’ giullare di corte, proprio come sono nella vita di tutti i giorni con loro».

Detto Fatto era una trasmissione che s’identificava fortemente con la sua precedente conduttrice: Caterina Balivo. Tu come sei riuscita a cucirtelo addosso e a mostrarti perfettamente a tuo agio con questa versione rinnovata del programma? «In punta di piedi, ma con grande entusiasmo, ho cercato di portare delle novità. Faccio un esempio: quando per la prima volta ho proposto agli autori di inserire dei momenti di spettacolo, addirittura legati al musical, loro hanno sgranato gli occhi increduli e perplessi. Poi, invece, anche loro ci hanno preso gusto e si sono convinti della bontà di queste novità. Lavoravamo dal mattino a sera inoltrata per studiare e preparare tutto questo, ma l’abbiamo fatto sempre con gioia e felici delle grandi gratificazioni che arrivavano».

Grazie ai tutorial di Detto Fatto hai imparato qualcosa in più in materia di economia domestica?
«Sono notevolmente migliorata in cucina, prima ero un po’ una frana. Mia figlia e mia madre ne sono, ovviamente, molto felici. Ho appreso nuove nozioni anche in materia di trucco, che è da sempre una mia grande passione. Una sorta di antistress: lo dimostra il fatto che anni fa al mio matrimonio (con il regista Dario Acocella, ndr) non solo mi sono truccata da sola, ma per combattere l’agitazione di quel giorno ho deciso di truccare anche mia madre e le mie damigelle».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *