Dieci lavori che nessuno vuole più fare

Pubblicato il: 26 Ottobre 2019 alle 12:07

Nonostante la crisi economica e la disoccupazione elevata, in realtà esistono diversi mestieri che nessuno vuole più fare, lavori redditizi anche senza diploma, impieghi pericolosi ma ben pagati e nuove attività che in pochi conoscono, per le quali ce un’alta richiesta da parte del mercato. Sicuramente chi si sta chiedendo che lavoro fare oggi dovrebbe dare un’occhiata a questa lista, poiché comprende un’ampia selezione di mestieri classici ed emergenti, che possono aiutare a trovare un impiego. La lista riguarda mestieri antichi e umili, come il panetterie e il cuoco, attività complesse e faticose, per le quali le imprese sono disposte a pagare un ottimo salario. Ovviamente sono impieghi che richiedono un certo sacrificio, ma allo stesso tempo possono offrire uno stipendio adeguato per vivere dignitosamente, anche senza laurea.

CUOCO E AIUTO CUOCO

Tra le offerte di lavoro che nessuno vuole fare c’è il cuoco, infatti basta aprire un sito di annunci per vedere come questo mestiere sia fortemente ricercato. Lo stipendio | medio si aggira sui 1.850€ al mese, in base all’esperienza e al locale. Per diventare cuoco bisogna frequentare la scuola alberghiera e farsi le ossa in cucina. È necessario essere disposti a lavorare molto, però si possono trovare molti sbocchi nei ristoranti, sulle navi oppure nei servizi di catering.

FALEGNAME

Altro lavoro che nessuno vuole fare è il falegname, un mestiere umile, ma che in pochi sanno fare bene. Molte aziende cercano falegnami esperti, trovandoli con mille difficoltà, rivolgendosi spesso a stranieri con voglia di imparare e di mettersi in gioco. In Italia il salario medio di un falegname è di 1.180€. Inoltre è possibile arrotondare lo stipendio con piccoli progetti oppure mettendosi in proprio qualche anno e aprendo una azienda.

PANETTIERE

Molte delle offerte di lavoro che nessuno vuole fare riguardano la figura del panettiere, un mestiere duro ma ben pagato. Lo stipendio medio parte da un minimo di 1.000C. Ovviamente è necessario svegliarsi presto, lavorare i condizioni ambientali difficili, specialmente in estate, ma il pane è un prodotto alla base dell’alimentazione, perciò non mancherà la richiesta di panettieri anche nei prossimi anni. Se poi ti specializzi anche in focacce e dolci sei a posto.

FABBRO FERRAIO

Il fabbro è uno dei lavori redditizi senza laurea per eccellenza, un’attività difficile fisicamente e tecnicamente, ma in grado di ripagare dello sforzo con una retribuzione elevata. Nonostante i progressi tecnologici l’installazione di strutture metalliche richiede l’intervento umano, un mestiere che offre un compenso medio di 23C l’ora e uno stipendio da 1,200€ appena assunti fino a 3-4.000C per un fabbro esperto. In più sempre diventare imprenditori, aprendo la propria azienda.

POMPE FUNEBRI

Tra i lavori redditizi senza diploma c’è un mestiere spesso lasciato da parte, quello delle pompe funebri. Si tratta di un’occupazione molto delicata, per la quale non è richiesta una formazione particolare, basta un po’ di voglia di imparare, una certa predisposizione al contatto umano, oltre ovviamente alla forza d’animo, indispensabile per reggere la presenza costante di persone defunte. Il salario però è decisamente elevato, con una media di 1.500C al mese, oltre a scatti di anzianità.

AGENTE IMMOBILIARE

Uno dei lavori ad oggi poco diffusi è quello dell’agente immobiliare, un impiego che richiede una forte intraprendenza, poiché lo stipendio dipende in gran parte dalle provvigioni. Il salario fisso infatti è piuttosto basso. Tuttavia, dandosi da fare, si possono raggiungere risultati notevoli, aiutando le persone ad acquistare la casa giusta per loro. Le qualità necessarie sono spirito d’iniziativa, pazienza e una certa predisposizione per la socialità.

SPEDIZIONIERE

L’economia mondiale si basa su un sistema di trasporto internazionale, via terra e mare, che ha bisogno di addetti specializzati in grado di gestire ogni fase di questo complesso processo. Gli operatori import-export sono lavori che nessuno vuole fare oggigiorno, ma di assoluta importanza strategica sia per le aziende che devono vendere le loro merci all’estero, sia per i paesi che devono controllare i flussi in entrata e uscita. Lo stipendio medio si aggira sui 24.000! iniziali all’anno.

AUTOTRASPORTATORE

Sicuramente i camionisti non fanno più la vita di un tempo, ma si tratta ancora di un lavoro facile da trovare, sia in Italia che all’estero. Il salario va da 1.800-2.000! di una piccola impresa, fino a 3.000€ di una grande azienda internazionale, con compensi più alti per chi si occupa delle tratte lunghe da un paese all’altro. Basta essere disposti a viaggiare, prendere le patenti di guida e fare esperienza: dopodiché trovare un impiego è abbastanza semplice.

IDRAULICO

Un lavoro tradizionale che i giovani non vogliono più fare è l’idraulico. Non bisogna occuparsi soltanto di rubinetti e perdite del lavello, ma è possibile acquisire competenze specifiche, per installare impianti, sostituire caldaie, trovare impiego all’interno delle imprese di costruzione, oppure aprire la partita IVA e lavorare in proprio. Il salario di un idraulico? Si va dai 1,200€ di una piccola azienda fino a 2.500! di una grande impresa per un professionista specializzato.

INVESTIGATORE PRIVATO

La professione dell’investigatore privato è uno dei mestiere più sottovalutati, infatti in realtà è uno dei lavori più interessanti da fare nel 2019. Le possibilità sono diverse, si può lavorare presso un’agenzia investigativa, oppure richiedere la licenza, per mettersi in proprio, tuttavia in questo caso bisogna avere una laurea in economia, giurisprudenza o una specializzazione in criminologia. Il salario medio per un detective privato è di circa 1.500!, ma è necessario lavorare spesso di notte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *