L’attenzione mediatica si concentra su Fabio Fazio e un qualcosa che sarebbe successa durante la messa in onda di Che tempo che fa. La presenza di Alessandro Cecchi Paone avrebbe infastidito un telespettatore, che ha manifestato il suo dissenso. La persona si è scagliata contro il programma condotto dal giornalista, presentando anche una lunga lettera di lamentele diretta proprio a Che tempo che fa.

Fabio Fazio, l’attacco di un telespettatore

Da qualche mese a questa parte ha preso il via la nuova stagione di Che tempo che fa, capitanata da Fabio Fazio, con al suo fianco sempre Luciana Littizzetto. Il programma di Rai 1 ha sempre conquistato un numero eccellente di ascolti, riuscendo a ospitare anche diversi volti noti di casa Mediaset andando oltre all’originaria rivalità tra le due emittenti televisive.

Oggi però ecco che il programma fa discutere per via di un malcontento da parte di un telespettatore che ha deciso di mettere in piazza, lamentandosi dell’atteggiamento di Fabio Fazio e facendo delle specifiche accuse.

“Non mi sento rappresentato”

A riportare la lettera di lamentele del telespettatore che abbiamo appena citato è stato il settimanale di gossip Nuovo Tv, dove viene pubblicata una rubrica che viene curata da Alessandro Cecchi Paone.

In particolar modo, il telespettatore in questione ha scritto alla rubrica di Alessandro Cecchi Paone nella quale, secondo quanto ripotato da La Nostra Tv, è possibile leggere: “A quanto pare la trasmissione costa alla Rai 18 milioni di euro all’anno: non sono troppi?”. La lamentela del telespettatore continua con l’accusa: “Perché noi contribuenti dobbiamo sostenere a suon di milioni un programma che è fortemente orientato dal punto di vista politico e non rappresenta l’Italia?!”.

Alessandro Cecchi Paone difende Fabio Fazio

A rispondere alla persona sopracitata è stato Alessandro Cecchi Paone che, in un certo qual modo, ha difeso Fabio Fazio e rispondendo così a colui che ha affermato di non sentirsi rappresentato dalla trasmissione.

Alessandro Cecchi Paone, che da qualche tempo gestisce una rubrica per conto di Nuovo Tv, ha risposto al lettore dicendo: “Che tempo che fa è una delle tante trasmissioni Rai prodotte da società esterne alle reti che le mandano in onda. La Rai ha dichiarato alla commissione parlamentare di vigilanza che lo show è vantaggioso a livello economico per l’azienda”. Cecchi Paone ha concluso il suo lungo intervento dicendo: “Non è richiesto ad una trasmissione di rappresentare necessariamente tutto il pubblico, ma solo di non mischiare fatti e opinioni”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here