Fabrizio Corona resta in carcere: ecco quanto durerà la nuova pena da scontare

Print Friendly, PDF & Email

Fabrizio Corona resta in carcere: ecco quanto durerà la nuova pena da scontare

Questi mesi sono stati davvero particolari per Fabrizio Corona che è tornato in carcere per non essersi presentato alla terapia obbligatoria per la dipendenza da cocaina. L’ex re dei paparazzi però dovrà restare in carcere, ecco ancora per quanto tempo.

Fabrizio Corona resta in carcere

Nel corso del 2018 abbiamo visto Fabrizio Corona tornare libero e ormai fuori da carcere. Successivamente, l’ex re dei paparazzi, è stato protagonista di diverse interviste durante le quali ha parlato del suo rapporto con Silvia Provvedi, Nina Moric e Belen Rodriguez che considera i due grandi amori della sua vita.
In questo frangente ecco che tutto sembrava procedere nella direzione giusta. Dopo la fine del flirt con Asia Argento, Fabrizio Corona si getta capofitto nel lavoro con la pubblicazione del nuovo progetto editoriale Corona Magazine che lo vedrà protagonista anche dell’Isola dei Famosi 2019 dove affermerà di avere le prove del tradimento che Karin Trentini avrebbe riservato al marito Riccardo Fogli. L’incanto però viene interrotto quando Fabrizio Corona dovrà tornare in carcere come stabilito dal magistrato di sorveglianza, Simone Laurenti. Il magistrato in questione ha sospeso l’affidamento terapeutico che era stato assegnato a Corona per permettergli di curarsi dalla dipendenza psicologica dalla cocaina. Nel corso della giornata di ieri ecco che è stata confermata la decisione del giudice: Fabrizio Corona resta in carcere.

Fabrizio Corona: quanto dura la nuova pena?

Secondo quanto reso noto anche da TgCom, è stata confermato il nuovo arresto di Fabrizio Corona che dovrà restare in carcere per altri cinque mesi. Tale decisione è stata presa dal giudice del Tribunale di Sorveglianza di Milano che non ha visto un riscontro positivo nei mesi trascorsi all’affidamento terapeutico. Sempre secondo quanto reso noto da TgCom, il magistrato scrive: “La ripresa del percorso in carcere rappresenta la “soluzione non solo necessitata ma anche adeguata” al livello di consapevolezza di Fabrizio Corona“.

Il giorno dell’arresto

Nel testi di Edicola Nazione, diffuso da IlMessaggeri.it sul momento dell’arresto è possibile leggere: “Una chiamata prima a Nina – scrivono – che, in lacrime distrutta dalla notizia del suo rientro in carcere, poi a sua madre che si trovava nella stessa situazione. Fabrizio non sembra scosso, quasi come fosse una cosa che aveva già previsto o che si sentiva“. Successivamente Fabrizio CoronaChiama tutti i dipendenti dentro l’ufficio e dice a tutti: ‘Ragazzi, probabilmente ennesimo ufficio chiuso, io quello che vi dovevo insegnare ve l’ho insegnato, spero abbiate imparato. Il brand deve continuare ad andare perché ADALET è proprio in questi momenti che deve essere più forte del normale per combattere le ingiustizie’“.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.