Fattura elettronica immediata quando il pagamento è fatto con Pos

Si parla di fattura elettronica immediata con pagamento tramite Pos, quando ci si vede recapitata tale fattura tramite posta elettronica certificata e nel momento in cui si paga tramite POS. Ma come funziona nello specifico? Quando si effettuano pagamenti attraverso carta di credito tramite Pos, il cliente si può scegliere l’opzione tra scontrino digitale e fattura elettronica. Nel caso in cui si dovesse scegliere quest’ultima opzione, la fattura sarà inviata questa direttamente alla PEC del soggetto che ha pagato attraverso l’inserimento dei dati che sono associati direttamente alla carta di credito. Ma che cos’è la fattura immediata? Si parla di fattura immediata quando questa viene emessa al momento dell’effettuazione dell’operazione e se nell’arco dello stesso giorno vengono effettuate più operazioni come due prestazioni di servizi o una cessione di beni, una prestazione di servizi nei confronti dello stesso soggetto, si può emettere una sola fattura.

La normativa quindi permette che la fattura immediata venga emessa entro le 24 ore dello stesso giorno solare. La fattura immediata però non coincide con la fattura accompagnatoria. La fattura differita invece è quella fattura che è permessa soltanto quando si verificano determinate condizioni ovvero condizioni che devono essere Documentati.  L‘Agenzia delle Entrate con la circolare numero 14 E/2019 ha chiarito che l’emissione della fattura elettronica dello stesso mese di operazione piuttosto nei primi 15 giorni del mese successivo, non trasforma la fattura differita in immediato e non implica quindi la sua trasmissione al SDI entro 10 giorni.

Fattura Immediata, Differita, Accompagnatoria e di Acconto

Esistono quindi diverso tipo di fatture come abbiamo visto da quella immediata, poi la differita, accompagnatoria e quella di acconto che è la meno utilizzata. Questa fattura, come indica il nome stesso, deve essere emessa e consegnata o spedita al cliente anche attraverso dei sistemi elettronici entro lo stesso giorno di effettuazione della vendita o prestazione del servizio. Da questo si evince che la fattura immediata non ha carattere accompagnatorio e dunque i beni e i servizi venduti devono poter essere consegnati senza alcun tipo di documento.

La fattura differita invece è un documento fiscale che viene messo in un momento diverso da quello delle effettuazione della prestazione oppure diversa dalla consegna della merce. La fattura accompagnatoria è un documento che si può definire ibrido, visto che ha contemporaneamente le caratteristiche gli obblighi della DDT e di una fattura immediata e viene messa quando vi è una sezione di beni che devono essere trasferiti presso il cliente e non si può visitare per fatturare esclusivamente una prestazione servizi.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.