Fertilità nell’uomo, il segreto: aumentare gli antiossidanti

Fertilità nell'uomo, il segreto: aumentare gli antiossidanti

Fertilità nell'uomo, il segreto: aumentare gli antiossidanti

Stare bene a tavola significa stare bene con se stessi e non solo. Mangiare bene rappresenta uno degli aiuti pratici che possiamo dare al nostro corpo per fronteggiare qualsiasi cosa di cui abbiamo bisogno, oltre che ad essere una delle chiavi da usare per ogni prevenzione. Non a caso cambiare la propria alimentazione potrebbe aiutare anche nella fertilità nell’uomo trovando la risposta degli antiossidanti.

Fertilità nell’uomo

Come abbiamo spiegato all’inizio del nostro articolo la fertilità nell’uomo può essere aiutata grazie a un’alimentazione sana e corretta. La cosa importante è inserire quindi nel regime quotidiano antiossidanti che sono presenti nei vegetali.
A sostenere tale tesi è il laboratorio di semiologia, PMA dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. Il team ha effettuato uno studio analizzando 30 pazienti di età compresa tra i 25 e i 40 anni tutti con problemi di infertilità non riconducibili a cause precise e non fumatori.

Lo sviluppo dello studio

Lo studio in questione, effettuato dal PMA dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, ha permesso di notare una carenza di sostanze antiossidanti nel corpo che hanno fatto sì che si venisse a creare uno stato di danno ossidativo negli spermatozoi e frammentazione del DNA, una cosa che si aggrava ulteriormente se si aggiunge il consumo di alcol e fumo che contribuisce notevolmente alla fertilità maschile. Dunque quale può essere una soluzione al problema? Il primo importante passo da fare è quello in tavola, cominciare a correggere le proprie cattive abitudini permettendo al nostro corpo si stare meglio, prevenendo così anche le problematiche relative a una possibile infertilità che si presenta in età adulta.

Dieta per la fertilità maschile

Come potete benissimo immaginare la soluzione al problema è rappresentata dalla regime di dieta ipocalorica. Il perché di quanto detto è davvero molto semplice, dato che lo studio della PMA dell’Azienda ospedaliera di Cosenza ha fatto emergere una carenza di fibre e antiossidanti presenti nel corpo maschile.
Dunque il consiglio è quello di introdurre nel proprio fabbisogno giornaliero cibi che contengono più proteine, insieme ai grassi sani.
Successivamente state attenti ai fuori pasto, evitando così merendine con grassi cattivi e non solo. Diventa così necessario di durre anche l’apporto di alcol nel nostro corpo e correggere altre cattive abitudini come quella del fumo. seguendo questo particolare tipo di Regina noterete come il corpo inizia a stare meglio prevenendo i problemi di infertilità almeno che questi non siano cronici, in tal caso è necessario chiedere l’intervento di uno specialista.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.