Press "Enter" to skip to content

Legge 104, chi è obeso può ottenere le agevolazioni?

Obesità e Legge 104, le persone colpite da una grave obesità possono ottenere il riconoscimento dell‘handicap grave e di conseguenza i benefici di cui tanto si parla e contenuti nella normativa in questione? L’obesità è una condizione in ci si trova chi ha un indice di massa corporea superiore a 30. Da tanto tempo, ormai l’obesità è considerata una vera e propria patologia, con delle conseguenze fisiche piuttosto serie che non si limitano all’aspetto estetico, ma riguardano delle conseguenze molto gravi, come la possibilità di ammalarsi di patologie cardio-vascolari, ridotta mobilità, difficoltà nel compimento degli atti quotidiani della vita. Per tutte queste ragioni, gli obesi possono vedere riconosciute le agevolazioni della legge 104, ovviamente questo accade nei casi più gravi, quando l’interessato ottiene il riconoscimento dell’handicap.

Prima di procedere, però, chiariamo qualche punto. Una persona colpita da obesità può essere riconosciuta invalida, qualora si riscontri una riduzione della capacità lavorativa, che derivi proprio dall’obesità. Può essere riconosciuta portatrice di handicap qualora l’obesità causa uno svantaggio sociale e quindi nello specifico si considera handicap chi presenta una minorazione fisica, sensoriale o psichica, che è causa di difficoltà di apprendimento, di integrazione lavorativa e di relazione. Infine, una persona colpita da obesità può essere riconosciuta non autosufficiente, qualora l’obesità renda alla persona impossibile, poter compiere atti quotidiani della vita, senza l’assistenza permanente.

Invalidità e obesità

Su questo tema è intervenuta la Corte di Cassazione, secondo cui non tutti coloro che sono obesi hanno diritto al riconoscimento dell’invalidità, ma è da valutare la riduzione della capacità lavorativa. In caso di obesità con complicanze artrosiche, viene riconosciuta un’invalidità che varia dal 31 al 40%, ma è necessaria un’indagine diretta volta ad accertare l’effettivo grado di invalidità.

Legge 104 e obesità

Come sappiamo la legge 104 è quella legge quadro in materia di disabilità che va a tutelare i diritti di libertà e di autonomia delle persone portatrici di handicap, promuovendone la loro integrazione, garantendo servizi e prestazioni che sono necessarie per la cura, prevenzione e riabilitazione e prevede, nel contempo, anche diversi interventi per superare l’emarginazione e l’esclusione sociale dei disabili.

Le persone colpite da obesità, possono fruire di gran parte delle agevolazioni della legge 104, tra cui:
– permessi retribuiti mensili
– agevolazioni fiscali per le spese mediche e di assistenza specifica
– congedo straordinario retribuito per assistere familiari disabili
– prolungamento del congedo parentale per assistere figli disabili
– alla deduzione dal reddito delle spese mediche generiche e di assistenza specifica;
– alla detrazione dall’Irpef delle spese sanitarie;
– alla detrazione dall’Irpef dei costi per l’abbattimento delle barriere architettoniche;
– alla detrazione Irpef dei costi di assistenza per i non autosufficienti;
– alle agevolazioni fiscali per l’acquisto di pc e sussidi informatici e ad ulteriori agevolazioni di carattere fiscale;
– al contrassegno disabili per il parcheggio;
– all’Ape sociale ed alla pensione anticipata per chi assiste disabili.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *