Maria De Filippi e Maurizio Costanzo, il sesso non è tutto in una coppia

Se esistono matrimoni bianchi vip? Certo sono sempre esistiti, già nell’antichità c’erano. Andando invece ai giorni nostri ci sono la De Filippi e Costanzo. Adesso la sparo grossa. Sono 24 anni che Maria De Filippi e Maurizio Costanzo dormono in camere separate, ma nella stessa casa.

Non è una casa grandissima, quindi le camere – dove dormono sono abbastanza vicine. La De Filippi ha sempre dichiarato di essere una pippa per quanto riguarda il sesso. Quindi avrà altre soddisfazioni nella sua vita. Eppure con Maurizio Costanzo si amano alla follia, sono una coppia solidissima. Probabilmente faranno ancora qualcosa insieme, perché non vuol dire che non facciano più niente a letto. Ma diciamo che non mettono di certo il sesso al centro del loro rapporto».

Questa è stata la dichiarazione shock che ha fatto Alfonso Signorini a “La Repubblica delle Donne” su Rete4 e le sue parole non sono state smentite dai diretti interessati, confermando che non sempre il sesso sia fondamentale per una coppia felice. Se c’è è meglio, certo, ma non è tutto e lo dimostrano proprio loro due che si avviano a festeggiare i 25 anni di matrimonio insieme senza neanche l’ombra di una crisi. A legarli è più che altro l’affinità intellettuale, la comprensione, il grande affetto che hanno l’uno per l’altra e Gabriele, il figlio che hanno adottato nel 2004 e che lavora con loro alla Fascino, la casa di produzione creata proprio dalla coppia che ha sempre voluto fare una vita normale, lontana dagli eccessi dello star System: «Abbiamo cercato di proteggerlo dalla nostra fama, evitando che si montasse la testa o che se ne sentisse schiacciato. – ha spiegato a “Oggi” – Abbiamo sempre condotto una vita normale, tanto che per anni non aveva capito che eravamo famosi».

Semplicità e schiettezza sono tra le qualità che di certo Maria De Filippi ha in comune con suo marito e anche il look per lei non è un problema: «Quando vedo gli altri in tv mi rendo conto di come sono diversa – ha detto a “Repubblica” – forse loro non saprebbero muoversi come me, ma io non potrei essere diversa da quello che sono. Vede i jeans che porto adesso? C’è una buona possibilità che li indosserà anche a “Uomini e donne”: mi piace stare comoda». Ama la televisione fatta senza ricorrere alle star e ai soliti volti noti: «Le facce della gente comune sono interessanti. Le mie trasmissioni di maggior successo sono quelle con persone sconosciute. Porto in tv storie che interessano a casa.

La televisione non la fai per te, per sembrare bella e acculturata, la fai per tutti». E questo è il vero segreto dei suoi show: il conduttore che fa’ un passo indietro portando il  mondo in televisione e non i contrario: «La gente non vuole gli insulti. Quando parlo di quello che
vuole la gente mi riferisco all’identificazione tra chi sta a casa e chi sta in televisione. E a casa nessuno s’identifica se dai del vecchio a Riccardo Fogli. Un attacco così non paga, né a livello di immagine né di ascolto. Lo stesso principio per cui quando entra Pippo Baudo sono tutti in piedi, perché c’è il rispetto». Anche perché il fatto dell’età è un elemento che comincia a sentire: «Non ti può non rodere per gli anni che passano. Non per l’età in sé, ma perché pensi a quante cose vorresti ancora fare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *