Press "Enter" to skip to content

Meghan Markle la sua salute mentale è a rischio

Le polemiche legate alla sua vita da attrice e alla sua famiglia d’origine, le gaffe negli impegni ufficiali, la rivalità con la cognata Kate: non c’è pace per la moglie di Harry che a fine aprile avrà il suo primo figlio. La tensione rischia di farla scoppiare. Lo sanno bene a corte, dove sarebbe stato stilato un dossier super riservato sul suo stato psicologico, come ha rivelato la stampa americana, secondo il quale la duchessa, sempre sotto pressione, rischierebbe di diventare ingestibile. Il timore è che possa chiedere il divorzio e portare via con sé il figlio del principe.

Hanno scelto di giocare di anticipo, ben consapevoli di essere stati presi alla sprovvista già una volta con esiti disastrosi. E così dalla parti di Buckingham Palace girerebbe un documento riservato che conterrebbe un profilo psicologico di Meghan, la moglie del principe Harry che avrà il suo primo figlio a fine aprile. Le carte, secondo la stampa americana, sarebbero molto dettagliate: illustrerebbero le caratteristiche del carattere di Meghan, il contesto familiare in cui è cresciuta e che ancora la influenza, le sue reazioni alle pressioni della corte subite dal giorno del matrimonio, il 19 maggio scorso. Emergerebbe tutta una serie di comportamenti che l’ex attrice potrebbe attuare in situazioni di particolare stress.

Meghan, per esempio, potrebbe decidere di portare via il bambino dalla Gran Bretagna all’insaputa di Harry, potrebbe imbastire una storia d’amore con un uomo molto più grande di lei con cui rimpiazzare la figura paterna, potrebbe diventare dipendente da alcol e droghe. Ma perché a corte si sarebbe ritenuto necessario mettere in atto una misura così estrema come la compilazione di un profilo psicologico? Per questa ragione: già nei mesi precedenti il matrimonio Meghan si è dimostrata battagliera, ostinata, pronta a dire il fatto suo e disposta a tutto pur di avere quel che desidera. «Ciò che Meghan vuole, Meghan ottiene», ha spiegato in passato il principe Harry, innamoratissimo della moglie e disposto ad assecondare ogni suo capriccio.

E l’ex attrice della serie Suits ha spesso esagerato tanto da provocare, finora, la fuga di quasi tutti i suoi collaboratori: nessuno sopporta troppo a lungo il “ciclone” Meghan che va in ansia se non ha tutto sotto controllo. Dalle nozze in poi, la situazione sarebbe anche peggiorata: ogni movimento della duchessa è finita sotto la lente di ingrandimento della corte e della regina Elisabetta. E non è finita: la rivalità con la cognata Kate, moglie del principe William e la dolce attesa avrebbero aggravato lo stato di stress in cui Meghan si troverebbe. Sarebbe scritto nel profilo psicologico e lo ribadisce Judy Kuriansky, psicoterapeuta di fama negli Usa, che alla stampa americana ha dato il suo parere pur senza aver mai visitato Meghan: «In gravidanza gli ormoni non sono sincronizzati e i gesti possono apparire sopra le righe».

Non solo. In questo momento la duchessa sarebbe addolorata da suo padre Thomas che non vede da tempo e che ha reso pubbliche alcune lettere che lei gli avrebbe scritto. Per Meghan tutto quello che ha a che fare con il padre sarebbe «un trauma», assicura Kuriansky. C’è di più: il salto di status sociale – da attrice a moglie di un principe – avrebbe creato in lei una certa confusione. Non è semplice adattarsi a nuove regole e all’etichetta di corte. Il timore è che tutto questo spinga Meghan nella direzione percorsa tanti anni prima dalla suocera Diana, la mamma di Harry, diventata ingestibile prima della prematura morte nel 1997. E così, per evitare scandali, sarebbe stato stilato il profilo psicologico che, tra l’altro, potrebbe essere usato contro Meghan qualora lei chieda il divorzio o voglia portare con sé il figlio.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *