Press "Enter" to skip to content

Raoul Bova vestirà i panni di Giorgio Armani in ‘Made in Italy’

Nuova sfida professionale per Raoul Bova. Dopo i ruoli di Papa Pio Sisto IV nella serie internazionale I Medici – Lorenzo il Magnifico e Capitan Ultimo nella saga di Canale 5 Ultimo 5 – Caccia ai narcos, l’attore romano è di nuovo sul set. Stavolta, nei panni, anzi negli abiti, elegantissimi, di Giorgio Armani, lo stilista di cui è testimonial e grande amico.

«Un personaggio da interpretare con orgoglio e stima», ha scritto Bova sul web, confermando la notizia che il progetto televisivo, del resto, è di quelli importanti. Una serie tv di qualità, sempre prodotta da Taodue per Canale 5, su cui Mediaset punta molto: Made in Italy, regia di Luca Lucini e del regista pubblicitario Ago Panini, in onda il prossimo autunno e ambientata nel mondo della moda italiana, a partire dalla metà degli anni ’70.

Per 4 puntate si racconterà il boom degli stilisti italiani nel mondo, attraverso gli occhi di Irene (Greta Ferro, attrice esordiente, già testimonial di Armani): una ragazza del Sud che, per pagarsi gli studi, risponde all’annuncio della rivista di moda Appeal, che cerca impiegate. E così che comincia a incontrare tutti gli stilisti che, all’epoca, fecero la storia della moda e lanciarono il prét-à-porter italiano. E Raoul, con il suo sguardo azzurro, l’eleganza innata e i capelli brizzolati, è un Re Giorgio perfetto: chi, meglio di lui, poteva dare corpo allo stilista più elegante e discreto della moda, amico delle star di tutto il mondo?

Nel cast, insieme a Bova, c’è Margherita Buy, nei panni della direttrice della rivista; Stefania Rocca nel ruolo della stilista Krizia; Èva Riccobono, volto della modella francese Antonia; Gaetano Bruno, che è lo stilista Walter Albini; Marco Bocci, che presta il volto al fotografo John Sassi e altri nomi di rilievo. Un impegno professionale importante, dunque, per Raoul, che si muove tra Milano, New York e il Marocco, le location scelte per le riprese.

Ma l’attore non si scompone, perché è abituato a girare il mondo. Poco prima dello scorso Natale, infàtti, è rientrato in Italia dopo un soggiorno di nove mesi in Colombia, dove ha girato una nuova serie internazionale interamente in spagnolo, La regina del Sud, prodotta da Telemundo e da Netflix.

A fare il tifo per la nuova avventura professionale di Raoul, ovviamente c’è Rocio Munoz Morales. E non poteva essere diversamente. L’attrice spagnola, prossimamente in Tv nella serie Un passo dal cielo 5, su Raiuno, ormai da cinque anni vive con l’attore un amore da favola, cementato dalla nascita di due figlie, Luna, di 3 anni, e Alma, venu- ‘ta al mondo a inizio novembre. Senza dimenticare i due maschi, Alessandro Leon e Francesco, frutto del matrimonio di Bova, finito nel 2013, con Chiara Giordano. Tra lui e Rocio l’intesa è magica, palpabile. Resa pubblica tra dichiarazioni e complimenti, sul palcoscenico dell’Ariston, durante il 67° Festival di Sanremo, dove i due, ospiti in coppia, si dichiararono pubblicamente amore reciproco. Un sentimento che continua a crescere, condito da tanta passione. Lo conferma la Munoz Morales, che di recente ha confessato di voler sposare il suo bellissimo fidanzato italiano, che ama ogni giorno di più. E chissà che i due non si giurino amore eterno a breve, magari appena finiti i ciak di Made in Italy.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *