Sampdoria – Udinese Streaming Gratis e diretta Live tv no Rojadirecta

Pubblicato il: 26 Gennaio 2019 alle 11:52

SAMPDORIA La Sampdoria affronta l’Udinese e intanto Giampaolo sfida – col sorriso – Ferrero. Nei giorni scorsi il patron aveva invitato il tecnico a rinnovare il contratto in scadenza sino al 2020, pur toccandogli il tempo – con affetto – per alcune scelte di mercato che sarebbero partite proprio dal mister («Zapata non era nei piani della Samp. Giampaolo ogni tanto lo strozzerei»).

Sempre a toni scherzosi, ieri è arrivata la risposta del diretto interessato. «Ferrero un po’ mi vuole strozzare, un po’ mi vuole rinnovare – sorride Giampaolo – ora devo capire. Se chiariremo i però diventerà un sì, se non chiariremo resterà un però. Poi il presidente ha messo una bella forbice, dice che con me non si può vincere nulla ma si può anche vincere lo scudetto. Talebano o coerente, prendere o lasciare. Si casca sempre bene». Ma è proprio vero che fu Giampaolo a spingere per la cessione di Duvàn Zapata, oggi capocannoniere all’Atalanta? «Io in qualità di allenatore devo prendermi delle responsabilità. A volte la responsabiltà è tua, a volte è condivisa, a volte non è tua. Io la croce la devo portare sempre». A proposito, uno degli altri capocannonieri di questo campionato è Quagliarella: con un gol il capitano doriano può eguagliare il record delle 11 partite consecutivamente a segno di Batistuta, stagione 94/95. «Fabio sta bene, ci tiene a questo traguardo. Non è che non ci diciamo queste cose. Quando si è vicini a una roba storica la si sente, sono cose che restano negli annali».

Una Sampdoria che in settimana ha perso Sala e soprattutto Caprari, per la frattura del perone. Visto che Kownacki pareva in partenza, ora cambiano le strategie di mercato? E chi giocherà oggi tra Gabbiadini e Defrel? «O uno o l’altro – dice Giampaolo -, abbiamo perso due giocatori importanti, si sono fatti male con la palla lontana dieci metri. La partenza di Kownacki era pattuita col club. Ora c’è stato lo stop di Caprari e Kownacki automaticamente rientra dentro. Defrel? Non mi ha mai detto niente, non ha mai manifestato alcun desiderio. Si è sempre allenato bene».

UDINESE. Trasferta impegnativa per l’Udinese che oggi alle 18 affronterà la Sampdoria al Ferraris. Dopo il ko interno con il Parma, che ha costretto la società a ricorrere nuovamente sul mercato – ieri è stato ufficializzato l’ingaggio in prestito dal Bologna del difensore centrale italo-francese SebastienDe Maio -, i bianconeri proveranno a strappare i primi punti del girone di ritorno contro i liguri, in piena corsa per l’Europa League. Per raggiungere l’obiettivo sarà necessario mantenere alta l’attenzione in difesa, dal momento che da quelle parti si aggirerà un certo Fabio Quagliarella, in gol da 10 turni e ben conosciuto in Friuli, visti i trascorsi in bianconero.

Ma Davide Nicola, nella consueta conferenza stampa pre-partita, ha preferito concentrare il pensiero sullo stato di forma dei suoi: «L’unico pensiero riguarda Lasagna, che non si è praticamente mai allenato in questa settimana, faremo di tutto per averlo in panchina». L’ex Carpi, dunque, non sarà inserito nell’undici di partenza, al pari di Pussetto, di rientro dalla squalifica (assieme a Mandragora) e destinato a scendere in campo a partita in corso per fare spazio a Okaka, già a segno nella gara d’esordio con la maglia friulana. Al di là dei singoli, comunque, sarà importante che la squadra dimostri di aver trovato quell’alchimia necessaria per poter risalire una classifica non molto rassicurante (18 punti in 20 partite). In merito a questo aspetto Nicola è fiducioso: «Già contro il Cagliari si è vista un’altra squadra rispetto alla prima contro la Roma. Prima sfruttavamo solo i contropiedi, poi abbiamo lavorato molto sulla manovra. In questi pochi mesi siamo cresciuti nella qualità del gioco di partita in partita. Stiamo iniziando a essere una squadra vera, non ci disuniamo mai».

Sampdoria – Udinese Verona Streaming, dove vedere la partita in tv

La partita Sampdoria – Udinese verrà trasmessa questa sera 21 gennaio in diretta e in esclusiva da Sky e nello specifico su Sky sport Serie A canale 102 Sky Sport 251. Tutti gli abbonati Sky potranno seguire la partita in streaming anche da dispositivi mobili come smartphone, pc, tablet e attraverso le piattaforme online Sky Go e Now TV. 

Molti sono i portali che danno la possibilità di assistere ad eventi sportivi in diretta streaming e sono davvero tanti. Esistono anche tanti siti che propongono eventi dal vivo, ma che non sono legali e danno anche nella stragrande maggioranza dei casi problemi e scarsa qualità video e audio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *